Utente 199XXX
Buongiorno. Da circa 1 mese si è manifestato un disturbo strano all'O D. Premetto che sono miope praticamente stabile -3 e astigmatismo -1.50 entrambi gli occhi, asse 180 a Sin e 28 a Dx.Fotocoagulazione ad argon laser in diverse zone marginali di entrambi gli occhi circa 20 anni fa per inziale degenerazione della periferia retinica. Nessn ulteriore disturbo.
La visione è buona alla luce del giorno, al sole, negli ambienti molto illuminati (supermercati-centri commerciali etc). Però, non appena entro in un ambiente a minor luminosità, anche in casa la sera e/o se c'è poca luce, nella metropolitana,la visione all'OD si modifica nel senso che sotto le zone 'luminose' dell'ambiente,le scritte dei pannelli display, etc, appare una specie di striciolina appannata, come una coda, oppure guardando un'insegna per strada, la parte sotto si prolunga in una specie di piccola striscia lattescente.
Ciò avviene anche se guardo scritte bianche su sfondo nero, la luce che proviene da tubi al neon o plafoniere e mi sembra anche di vedere leggermente appannato.
La stranezza è dovuta la fatto che se colpisco l'occhio con la luce o mi metto sotto un faretto, si stringe la pupilla ed il fenomeno si azzera (!!)
Ho fatto una visita oculistica abbastanza approfondita ad inizio marzo, nulla da rilevare a carico di retina e macula, visus sostanzialmente immutato, è stato fatto anche un Campo visivo Computerizzato, in cui si rilevava un modesto allargamento della macchia cieca dell'OD rispetto al Sin., in presenza di buona soglia di sensibilità centrale.
Poichè il fenomeno non accenna a migliorare, ed inoltre sono molto ansioso, mi ha consigliato di fare comunque chiarezza definitiva con una OCT che si farà Merc. 30/3.
Il fenomeno è piuttosto fastidioso, ed il fatto che con la pupilla in miosi sia praticamente assente mentre man mano che si dilata compare, potrebbe star ad indicare un problema al cristallino o un difetto di aberrazione corneale, ad esempio ?
L'oculista non esclude neanche un inziale modesta opacizzazione periferica del cristallino; sta di fatto che due mesi fa non avevo disturbi.
E' pur vero che ho iniziato una terapia antidepressiva con Valdoxan 25 poco prima del manifestarsi del problema, ed a scanso equivoci, di intesa col neurologo, è stata sospesa tre giorni fa.
Segnalo infine che tra il 2007 ed il 2008 ho fatto cicli di chemioterapia sia con Fluoruracile che con Oxaliplatino, completandoli entrambi senza difetti visivi apparenti, residuano soltanto modeste parestesie sensitive agli arti.
Vi sono molto grato per un Vostro parere ed un eventuale consiglio su come gestire il problema, dato che mi sento un pò giù.

[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero
32% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Quanto dice il collega è corretto.
Aggiungerei una possibile causa dovuta alla cornea periferica: ne parli con l'oculista, e se lui è d'accordo potrebbe eseguire una topografia corneale ed una microscopia confocale.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Probabilmente la topografia corneale è già stata fatta alla prima visita, se si tratta di un esame fatto a pupilla dilatata davanti ad un cono con cerchi concentrici neri e rosa luminoso. Ne è uscito un foglio con dati numerici relativi a meridiani, semimeridiani, pupilla. diametro corneale, no chratocono etc. Nello specifico, credo che mi disse che in OD c'era una modesta 'aberrazione sferica' (?)... é compatibile con la mia sintomatologia ?
Non mi resta che attendere comunque la OCT e la susseguente visita conclusiva, non mancando di tenerLa informata.
Grazie.
[#3] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
La OCT non ha evidenziato nulla a carico di retina, macula e nervo ottico.
Però, è emersa una anisocoria all 'OD, ovvero la causa della visione 'strana' è dovuta al fatto che esso reagisce più lentamente alla luce del SIN e il diametro della pupilla in queste condizioni di luce è maggiore della sinistra.L'oculista quindi depone per un disturbo di tipo neurologico, probabilmente innescato dell'antidepressivo che ho sospeso da circa 20 giorni e che dovrebbe regredire nel breve/medio termine.
in difetto, occore angioRMN dell'encefalo.
Mi devo preoccupare ?
Grazie.
[#4] dopo  
Dr. Diego Micochero
32% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
quanto dice il suo oculista è corretto.
Attenda alcuni giorni, l'anisocoria dovrebbe risolversi
Cordialità