Utente 913XXX
Gentili dottori, è possibile che due visite andrologiche non rilevino un problema di prepuzio un pò abbondante e al contempo un prepuzio che tende a strozzare il pene in fase di semi e completa erezione (seppur in assenza di fimosi)? Mi sono operato un anno e mezzo fa di frenulo breve, e l' unico vantaggio che ne ho tratto è la completa scopribilità del glande in fase di riposo. Resta il problema di un prepuzio che strozza all' altezza della corona del glande(giusto sotto) in erezione, proprio nel punto dove peralto si trova il meato(alla base del glande,ho ipospadia balanica),e resta il problema di una forte sensibilità(dolorosa, al tatto)del glande(il quale era, e resta tutt' ora praticamente sempre coperto, salvo momento del lavaggio, in cui naturalmente ora nn ho problemi a scoprire e lavare). Chiarisco che l' assenza di fimosi è stata riscontrata da entrambi i medici cui mi son rivolto, e che nessuno dei due ha dato peso al problema della ipersensibilità, che invece c'è e non è piacevole. Vi ringrazio tanto per l' attenzione che mi dedicherete

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
di qua so che vi sono ipersensibilità dovute a fimosi ad infiammazioni prostatiche a fenomeni psichici. Di qua non posso dire che i colleghi hanno torto ovvero che ha torto lei, che non riesco a vedere.
[#2] dopo  
Utente 913XXX

Iscritto dal 2008
per dare qualche indicazione in più posso dire che questa forte sensibilità è presente da sempre(tenderei quindi ad escludere infiammazioni prostatiche e cose del genere). Sulle ragioni psicologiche nn so dire, so solo che mi è impossibile provare piacere e quindi facilitare un'erezione con la manipolazione della zona se non da sopra la pelle, a glande coperto, caso in cui nn ho problemi. Vorrei inoltre dire che la mia autodiagnosi di prepuzio abbondante deriva dall' osservazione del fatto che il glande è perennemente scoperto( e tende a coprirsi da solo anche se lo lascio scoperto)ma soprattutto dal fatto che quando poi la pelle scorre giù si arriccia fino a formare una corona di pelle arricciata sotto il glande, punto in cui strozza in fase di erezione, scorrendo anche a difficoltà naturalmente.In più posso aggiungere che lo strozzamento lo avverto se il pene arriva in stato di erezione già da scoperto (caso difficle e cmq senza manipolazione), se invece raggiungo la massima erezione a pene coperto(la norma) è addirittura impossibile far scorrere il prepuzio fino alla base del glande, (ecco il mio sospetto di lieve fimosi, anche se non riscontrata nè in fase di visita nè di intervento al frenulo). Vorrei se possibile delucidazioni sui rimedi possibili ad entrambi i problemi: prepuzio abbondante-prepuzio stretto, e ipersensibilità del glande. Mi basterebbe però già un suggerimento su come poter arrivare ad una diagnosi...vorrei aiutare il mio prossimo medico a vedere il" problema" ed evitare di rimanere col problema irrisolto nonostante visite ed interventi.E' possibile che sia il caso di una visita in stato di erezione? Può aiutare a "vedere" il problema? Vi ringrazio di cuore
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
A questo punto il sospetto di lieve fimosi lo ha fatto venire pure a me. Il che spiegherebbe parecchie cose. Fra cui anche ipersensibilità. Che dirle?: Li vicino a Napoli c' è Urologia della Università Federico II (dove casca casca bene), a Caserta personalmente conosco a livello privato il collega pierluigi Izzo.
[#4] dopo  
Utente 913XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio, dottor cavallini.Anche a me sembra doverosa una terza visita , mi informerò presso la Federico II
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
faccia sapere se vuole.
[#6] dopo  
Utente 913XXX

Iscritto dal 2008
Vorrei chiederle: è possibile che una visita in stato di erezione aiuti a capire?(ve lo chiedo solo per esser sicuro di poterlo proporre al medico che mi visiterà senza rischiare di sembrare presuntuoso,e solo se può essere utile naturalmente)Insomma, io nn ho intenzione di trovarmi a tutti i costi cose che non ho, però capirà bene che, seppur in assenza di fimosi, dopo due medici diversi ed un intervento di frenuloplastica mi ritrovo con un prepuzio che si arriccia a corona in stato di riposo, che nn scorre del tutto e cmq con grossa difficoltà in stato di erezione, e con una sensibilità invariata del glande che nn mi permette una stimolazione a glande scoperto. Mi scuso per l' insistenza con piccolo sfogo annesso, ma son quasi tre anni che sto appresso a questi problemi, e sono ancora quasi al punto di partenza. Vi ringrazio tanto
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Bata una iniezione intracabvernosa di prostaglandina: routine.