Utente 167XXX
Buonasera sono una mamma di 33 anni, nel mse di gennaio 2011 ho scoperto causalmente di avere una tumefazione all'anca sx; ho esegutio in data 8.02.2011 esame ecografico, il cui referto recita "..ha evidenziato una formazione ovalare isoecogena a contorni netti e delle dimesioni di 10x17x8 mm. tale formazione priva di vascolarizzazione e contornata da una sfumata iperecogeniicità del tessuto perilesionale, potrebbe essere riferibile a lipoma ma appare meritevole di videat chirurgico". il chirurgo manifestava perplessità sul referto e rinviava di un mese la visita. poichè sentivo che detta tumefazione si modificava eseguivo in data 14.03.2011 nuovo esame ecografico il cui referto recita "..formazione nodulare a struttura complessa di mm 16x9x15. tale formazione mostra una porzione periferica iperecogena e una porzione centrale ipoecogena di mm 8x8x7 (precedente mm 10x17x8).
il quadro appare compatibile con granuloma infiammatorio e con ematoma in fase di organizzazione o con lipoma". oggi il chirugo mi ha invitato ad asportarla con esame istologico, ma la disponibilità opsedaliera è tra due mesi.
Chiedo quanta urgente è l'asportazione, se mi devo rivolgere ad un altro istituto ospedaliero e quanta possibilità c'è che detta tumefazione sia un tumore maligno o lo stia diventando.
Ringraziando resta in attesa di riscontro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
La risposta gliela potra' dare soltanto l'istologico definitivo. Pero' mi sembra che ci siano buone possibilita' che si tratti di una neoformazione benigna (magari proprio un lipoma). Ovvio che prima lo toglie e meglio e', soprattutto dal punto di vista psicologico.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
Grazie,
in settimana il chirurgo mi ha chiamato per procedere all'asportazione della tumefazione.
Il dottore dopo l'intervento mi ha riferito che non riesce a capire che cosa sia senza l'esame istologico e comunque "alla vista la tumefazione appariva profonda (più del previsto) di tessuto fibroso, dura, come una cicatrice da trauma".
Il fatto che mi preoccupa è che sono stati asportati anche dei linfonodi sentinella.
Ho letto che esistono delle forme maligne chiamate Sarcomi che colpiscono i tessuti di ogni natura, può esserci compatibilità con la mia tumefazione?
Grazie
Distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
In teoria si'. Aspettiamo pero' l'istologico: come le avevo gia' scritto soltanto questo esame puo' darle una risposta definitiva.
Cordiali saluti