Utente 468XXX
Buonasera, circa 50 giorni fa in seguito ad un influenza ho fatto un rx al torace e mi è uscita un estasia della aorta, così il medico di base mi ha prescritto un elettrocardiogramma e visita cardiologia, il cardiologo che mi ha visitato dopo l’elettrocardiogramma mi ha prescritto un ecocardiogramma.
Ho fatto l’ecocardiografia e questo è il risultato:

Dimensioni telediastolica radice aortica: 43mm (VN 20-37 mm)
Dimensioni telediastolica atrio sinistro: 46 mm (VN 15-40mm)
Ventricolo sinistro: VStd: 49mm (VN 39-56 mm)
VStd : 30mm (VN: variabile)
SIV: 16mm (VN: 6-11 mm)
PP: 14mm(VN: 6-10mm)
Frazione di eiezione: 50%

Considerazioni: Esame di difficile esecuzione per l’elevata impedenza acustica del torace e pertanto condotto per prevalente approccio apicale. Inadeguati sia l’approccio parasternale che quello giugulare.
Ventricolo sinistro di dimensioni normali con ipertrofia concentrica prevalente a carico del SIV posteriore ove si realizza sperone sottoaortico non ostruente l’efflusso ventricolare sinistro.
Conservata contrattilità globale e segmentarla (FE 50%).
Atri sinistro dilatato.
Sclerosi dei lembi mitralici con lieve rigurgito valvolare.
Pattern flussimetrico transmitralico come da anomalo rilasciamento.
Sclerosi delle cuspidi aortiche con calcificazioni parcellari delle stesse. Estasia della radice Ao (45mm in apicale 5cam). Arco Aortico ai liiti alti della norma (36mm dall’approccio giugulare).
Radice aortica nei limiti.
Sezioni destre nei limiti.
Lieve rigurgito tricuspidale con normali pressioni polmonari derivate.
Pericardio iperrifrangente.

Mi hanno detto di fare un angiocardiogramma e di andare da uno specialista. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2007
Dimenticavo cosa significa? è grave?. Grazie.
[#2] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Probailmente merita di essere fatta una angio TAC del torace per meglio quantificare la dilatazione dell'aorta ascendente che con un semplice ecocardio nonè sempre bene quantificable. Il tutto va poi valutato da uno specialista anche in rapporto a sintomi, patologie associate e abitudini di vita del paziente...

cordiali saluti
GAD