Utente 179XXX
Salve a tutti sono un ragazzo di 22 anni Celiaco. Volevo chiedere un consulto per quanto oggi leggendo un articolo sul giornale riguardante il "linfoma di hodgkin" e ho notato di avere dei sintomi che caratterizzavano la malattia. Da circa 3 anni ho notato dei linfonodi non grandissimi pero nemmeno troppo piccoli sul linguine sul collo e dietro alla nuca, la mia temperatura corporea media e di 36.8°, ho avuto la mononucleosi e il citomegalovirus, sono spesso stanco e molte volte mi sveglio durante la notte tutto sudato.
Circa 6 mesi fa ho eseguito un day hospital perche tramite una rmn mi avevano riscontrato delle gliosi a livello dell'encefalo, poi approfondendo la cosa non era nulla di preoccupante, sn stato visitato a genova in un centro che trattava malattie autoimmune ed il neurologo mi ha detto che non c'è da allarmarsi.
Avendo fatto il day hospital nel ospedale dove lavorava mio zio dopo avergli descritto anche i sintomi sovraindicati mi ha sottoposto a: Prova da sforzo ecocardio holter dinamico rx torace, rmn torace -encefalo -midollo spinale(cervicale e lombare) esami del sangue ecografia del collo -addome completo, esami urina e feci, visita otorinica neurologica e cariaca.
Da cio mi hanno riscontrato solo l'ipertrofia dei turbinati, faringite cronica, sinusite. Il resto e tutto perfettamente nella norma. Mi chiedevo se potevo escludere l'ipotesi di aver riscontrato questa malattia, e se secondo voi debba fare degli esami quali...non so se ho scelto la sezione giusta. Cordialita Alessandro da salerno Da premettere che dopo aver fatto tutti questi accertamenti sn diventato un po ansioso...
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

I sintomi dell'Hodgkin sono estremamente aspecifici e sono comunissimi anche ad altre malattie. Da quanto Lei espone, gli esami per escludere una malattia del sangue e un linfoma sono stati già effettuati. Succede anche a noi medici al quarto anno di Medicina, quando iniziamo a studiare le malattie vere e proprie: se abbiamo un sintomo, pensiamo immediatamente alla cosa più grave che conosciamo.

Si fidi del Suo medico.

Auguri.
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per l'interessamento... mi ha tranquillizato. Cordialita alessandro