Utente 845XXX

Sono un ragazzo di 30 anni.Dei disturbi iniziati da 2 anni mi hanno impedito l'attività lavorativa per mesi,ho effettuato esami a causa di respirazione affannata,estremità gelide,capogiri e mancamento(come se dovessi "spegnermi" da un momento all'altro,perdendo il controllo del respiro e con forte senso di disagio psicofisico,vista spesso offuscata e dolori retrosternali verso sx spesso con tensione e cefalea/febbricola e parestesie).Nel 2009 i sintomi erano agli inizi,all'ecocolorcardio non ci furono rilevazioni patologiche,all'ecg risultò bradicardia sinusale.Si evidenziarono forti allergie aeree,mutazione omozigosi c677t mthfr e iperomocisteinemia,ipertrofia turbinati(sono convalescente dall'intervento)e una lieve insufficenza renale di cui soffro da sempre,essendo stato operato nell'infanzia per correzione megauretere refl.sx e conseguente pielonefrite cronica e ridotta funzionalità rene sx,con risultati lievemente peggiorati agli ultimi esami,ma il mio curante lo indica come non preoccupante,nonostante si sia deciso per una visita specialistica.Mi fu consigliato nel 2009 di fare un tilt test,che non ho mai eseguito poichè solo in certi periodi i capogiri si fanno così forti da avere problemi quando mi alzo al mattino,quando vado a dormire(insonnia ricorrente),se mi chino per raccogliere qualcosa(mi rialzo e mi sento mancare);recentemente,dopo visita neurologica,mi furono proposte cure psicofarmacologiche(ne ho seguita una con citalopram e bdz senza risultati;peraltro mentre la seguivo non potevo fare nulla,nè guidare,nè lavorare,quando dovuto riprendere sono stato costretto a mollarla visto che reiniziando gli sforzi tornavano i sintomi e le cure erano comunque anche incompatibili con la ripresa delle normali attività,ora me ne hanno proposta una con solo escitalopram,ma l'ematologo che mi segue per l'iperomocisteinemia si è espresso contro questi farmaci poichè alterano ulteriormente il valore ematologici),e ho prenotato un'altra ecocardiografia che eseguitò tra qualche mese viste le code.Ho sempre fatto sport anche vigorosi soprattutto dai 16 ai 27 anni(momento in cui iniziarono i malori),come alpinismo,pesistica,pugilato e torrentismo(esposizioni a freddo in acque gelide e altitudini/intemperie,benchè prima non ne abbia mai patito).Le cure per le allergie e gli integratori di folati e vitamine b che prendo per l'omocisteina alta,gli eventuali calmanti,non stanno risolvendo il definitivamente problema.Ogni tanto provo a correre un pò(piano)se sto bene,ho un cardiofrequenzimetro e ho notato che la fc a seconda degli sforzi,va tra i 60/80 normali ai 140/160.Le ultime misurazioni di pressione indicano in media 130/90,più alta rispetto ai 120/70 di quando mi indicavano come bradicardico.Devo andare in moto al lavoro anche con freddo intenso(ho solo quel mezzo ed è lontano)e col cardiofrequenzimetro ho notato che col freddo la fc scende a 55/65 bmp,col caldo aumenta anche 90/110.Dovrei fare altri esami?Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, i parametri da lei riportati, rientrano tutti nella norma, per cui non v'è bisogno alcuno di accertameti supplementari.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 845XXX

Iscritto dal 2008
Forse dovrò consultare comunque uno specialista di malattie renali,in quanto a recentissimi esami la stima del filtrato glomerulare continua a peggiorare(da 78,4 è sceso a 65 considerando che la fascia da 60 a 90 è indicata come già bassa,e sotto il valore 60 come insufficienza renale),oltre a "sporadica esterasi leucocitaria" e transaminasi alte(ast 52,alt 99),benchè non sia segnalata steatosi epatica all'eco addome,ma piuttosto un aumentato volume della milza(12,2cm).Potrebbe ricondurre a endocarditi o malattie di questa branca?La ringrazio