Utente 200XXX
Buongiorno.
Scrivo per conto di mia madre che dovrà subire un intervento chirurgico alla seconda falange indice dx. A seguito di un antico trauma mal curato (40 anni fa) si è compromessa l'articolazione della nocca della seconda falange. Dai rx si legge con chiarezza che le due falangi sono staccate e la nocca sembra sparita. L'ortopedico ha sonsigliato un intervento che consiste nel bloccare le due falangi. Domanda: esiste la possibilità di una protesi che non faccia perdere l'articolazione?
Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

in questi casi, esistono due possibilità terapeutiche: l'artroprotesi (di vari tipi) e l'artrodesi (che è l'intervento che le è stato consigliato).

La scelta tra queste due metodiche dipende da vari fattori:
età del paziente (la protesi è più indicata nel paziente anziano, in quanto è un intervento di durata non illimitata nel tempo), sue esigenze funzionali (necessità di effettuare lavori manuali di una certa entità o meno: la protesi è controindicata nei lavori pesanti, mentre è di gran lunga preferibile l'artrodesi) esperienza maggiore o minore dell'operatore con le varie metodiche, ecc.

Quindi, non esiste un intervento da preferire in assoluto, ma va fatta una scelta discutendone con il paziente.

Cordiali saluti.