Utente 199XXX
buon giorno vorrei gentilmente sapere per ridurre un farmaco che mi da nausea come l'abilify da 10 mg,come devo fare per ridurlo gradualmente?grazie mille.
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
la riduzione della terapia e le eventuali modifiche dovono essere valutate dal medico che l'ha in cura
[#2] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio dottore.Il problema è che non ho un buon rapporto con lo psichiatra quindi avrei tanto voluto ridurre la terapia piano,piano, pur sapendo che non è giusto!! Le cito una frase del film "io ti salverò" di Hitchcoc,riferendomi al mio medico:"tutto è inutile se non ha la mia fiducia, dottore!" Come si può continuare una terapia quando non ci si saluta e c'è freddezza? Io,sinceramente,preferisco cambiare psichiatra;l'ho proposto al primario della asl dove sto ma nn me lo ha concesso.Pazienza!Stringerò i denti e mi farò coraggio.Grazie ancora per l'ascolto dottor Vannucchi!
[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
ATRIPALDA (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
La storia del "rapporto" difficoltoso con il proprio medico e' una modalita' tipica dei pazienti per non seguire le indicazioni terapeutiche che non vengono condivise dagli stessi.

Piuttosto che fare richieste di cambiare medico, che sono tra l'altro squallide modalita' per parlare male del proprio medico, sarebbe piu' opportuno che lei parli con il suo medico anche delle sue difficolta' di relazione che, in ogni caso, e' esclusivamente una relazione terapeutica e null'altro.
[#4] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Effettivamente,dottor Ruggiero,ha ragione...bisognerebbe che ne parli con il medico tranquillamente senza lasciarmi influenzare dal fatto se la terapia è giusta o meno.L'importante,in questo caso,è accettare il problema con umiltà e direi che questo sia il primo passo da compiere.Bene!Farò tesoro di ciò che ha detto.Grazie.