Utente 154XXX
GENTIli medici,vorrei avere un vostro consiglio circa la situazione di mia nonna 76 anni,in seguito ad un ulcera diabetica al'alluce e all'indice del piede ,e' stata seguita da edico chirurgo usl per le medicazioni sembrava guarire a nell'arco di due giorni l'alluce diventa nero,la portiao al pronto soccorso sotto consiglio del chirurgo,le lastre a detta di un prio medico sebrano puliti,sono calcificazione,l'osso e pulito,ma non possono far nulla in quanto non hanno caera iperbarica,ieri la portiamo in un'altro pronto soccorso,la ricoverano immediataente,e riuovono l'unghio,stamattina ci inforano che il dito e' stato perso,e che faranno un intervento all'inguine per inserire un bypas,a cosa servde?c'e il rischio di perdere la gamba anche se l'osso e' pulito e mia nonna non ha febbre o altro?
[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile utente,probabilmente la compromissione circolatoria delle e la saluto prime due dita del piede è stata valutata con un ecocolordoppler che a messo in evidenza un'ostruzione arteriosa che può essere saltata con un bypass.Ciò dovrebbe migliorare l'irrorazione periferica,che comunque resta il punto debole dei diabetici e li espone(a volte)a più di una amputazione.Non avendo elementi non posso aggiungere altro
[#2] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2010
grazi emille per la risposta,l'amputazione e' avvenuta,ma abbiamo saputo successivamente che le tibiali non erano compromesse,ma che e' il micro circolo a non funzionare,il cardiologo ha detto che questo in ìtervento e' stato praticamente inutile