Utente 158XXX
salve sono uno studente univrsitario, frequentando delle lezioni in laboratorio ho usato metanolo e diclorometano, due composti cancerogeni e nocivi. Nessuno ci aveva detto di accendere gli aspiratori cosi nell' aria si avvertivano i vapori delle due sostanze. Inoltre non indossando guanti mi sono caduti sulle mani sia diclorometano che metanolo. Essendo rimasta in quell'ambiente per più di 2 ore e essendomi dopo lavata le mani con acqua e sapone vorrei sapere quale è il rischio di effetti cancerogeni, oppure se questi si riferiscono solo a un' esposizione duratura. grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buongiorno, generalmente gli effetti cancerogeni di una sostanza, come lei stessa anticipa si hanno per lunghe e ripetute esposizioni nel tempo. Cosa che non sembra essere il suo caso. Le sostanze dichiarate nel quesito possono dare inconvenienti di intossicazione acuta, che mi sembra non ci siano stati, sia per inalazione che per contatto. Ad esempio se il contatto cutaneo fosse stato consistente avrebbe avuto una reazione locale evidente da cui la prescrizione di lavaggio accurato della parte con acqua per più di 15 m. Così come, per inalazione, se importante avrebbe dato una sintomatologia respiratoria evidente poco dopo.
Piuttosto invece, al di la di ciò che le "devono" o meno suggerire per la manipolazione delle sostanze tossiche le consiglierei di leggere le schede di sicurezza dei prodotti che generalmente usa in laboratorio per evitare in futuro qualsiasi rischio immediato o tardivo di lesività di queste sostanze.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio molto.