Utente 200XXX
Buonasera,

mio marito (38 anni) è azoospermico.
Dopo il primo spermiogramma (2008) nel quale si riscontravano "rarissimi spermatozoi immobili" ne abbiamo effettuati altri ma l' esito è stato sempre zero spermatozoi- azoospermia.
A gennaio 2008 è stato riscontrato sia dalla visita urologica che dall' ecografia un varicocele sin di 2° grado.
Ad aprile 2008 il varicocele è diventato a sin di 4° grado e a dx di 3°/4° grado.
L' ago aspirato ha rilevato a sin sindrome a sole cellule del Sertoli e a destra blocco completo delle maturazione a livello spermatogoniale.
Gli esami genetici hanno rilevato una microdelezione nella regione AZFc.
Da ultima la biopsia non ha portato "alla luce" nessun spermatozoo ma solamente numerose cellule rotonde di cui alcune germinali spermatogoniale.
L'unico esito positivo sono gli esami ormonali che le riporto:
LH 4,0
FSH 9,6
TESTOSTERONE 733,5
Ovviamente sappiamo che la ns situazione lascia ben poche speranze ma volendo tentare la ns "ultima spiaggia" prima dell' adozione ci siamo messi in contatto con un centro che ci ha proposto la TESE e ci ha sconsigliato la varicocelectomia.
Secondo lei la correzione del varicocele potrebbe migliorare le possibilità di ritrovamento chirurgico degli spermatozoi?
E ci consiglia la TESE oppure la MICRO TESE?
Eventualmente se fosse più idonea la MICRO TESE in Italia (possibilmente centro-nord)sa dove venga praticata?
Provare con entrambe le tecniche (quindi prima la TESE e solo in caso di esito negativo anche le MICROTESE) potrebbe provocare danni a carico dei testicoli?
Mi scuso della mia prolissità...ma avevo accumulato tre anni di domande...
La ringrazio di cuore
Saluti
S.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
quella microdeleszione rende impossibile intervento di varicocele o terapie mediche.
dopo un grande entusiasmo inizale dovuto al fatto che con la microstese sembrava si trovassero più spermatozoi, le acque si stanno calmando parecchio che a questo maggiore recupero non corruisponde una maggiore fertilizzazione, per la scadente qualiità degli spermatozi ritrovwati con Microtese.
Danni a testiocoli sono possibili, ma fanno parte del consenso informato, che le verrà sottoposto, se non è già stato fatto dal collega.
[#2] dopo  
Utente 200XXX

Iscritto dal 2011
Dott. Cavallini,

la ringrazio per la sollecita risposta.
Mi perdoni se sono così diretta, ma Lei nella ns. situazione proverebbe quindi con la TESE oppure non tenterebbe nient' altro?

Grazie ancora
Cordiali Saluti
S.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
TESE e comincerei da destra.