Utente 161XXX
Salve , sono stato a visita andrologica per i disturbi di cui sopra,e l'andrologo mi ha ordinato di fare i seguenti esami; Testost tot e libero; SHBG;
Tsh;Prolattina; E' d'accordo con questi esami? Ricordo che il disturbo è iniziato in maniera conclamata(voglio dire episodi ripetuti nel tempo senza soluzione di continuità)) dopo 2 fiale di testovis 100 mg. Si può pensare a una terapia sostitutiva in caso di deficit di testosterone? O Gonasi? L'ultima fiala di testovis risale a 2 settimane fa? Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

ci invia una serie di informazioni cliniche, soprattutto terapeutiche, un pò confuse.

Perchè ha assunto del testosterone e quale era l'indicazione clinica iniziale?

Comunque se desidera avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/319-prova-piacere-assenza-orgasmo-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 161XXX

Iscritto dal 2010
Ho 55 anni, vado in palestra, (ho sbagliato),non c'era nessuna indicazione clinica, sà, parlando con dei body-builders. Comunque non ho mai fatto uso in precedenza di tali prodotti. Prima e ultima volta. Grazie tante.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Alla sua età attento all'assunzione non sufficientemente meditata di androgeni!

La cosa più probabile nel suo caso è che ci sia stata un'alterazione del normale controllo su quello che si definisce asse ipotalamo-ipofisi-gonadale, quella struttura che controlla tutta la risposta ormonale, anche a livello testicolare.

Un eccesso di testosterone nel sangue tende a bloccare, è un feedback negativo, l'ipotalamo e l' ipofisi.

Ora mi raccomando sospenda l'assunzione di questi prodotti e segua le indicazioni del suo andrologo.
[#4] dopo  
Utente 161XXX

Iscritto dal 2010
GRAZIE ANCORA.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se lo deisdera ci tenga comunque aggiornati.