Utente 173XXX
Buongiorno,

vorrei sapere se esiste un intervento per l'eiaculazione precoce. Il mio andrologo mi ha consigliato Priligy ma non ho ottenuto risultati. Anzi nessun risultato, e dopo l'assunzione della pastiglia avverto giramenti di testa, nausea.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non esiste uno standard terapeutico per risolvere la eiaculazione precoce.Esiste,pero',l'esperienza dell'andrologo che puo' scegliere la migliore
strategia.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
gentile Utente,
mi associo al DR.Izzo, nella risposta.
L'eiaculazione precoce, è una disfunzione sessuale della fase dell'orgasmo e va diagnosticata dall'andrologo, a seguito di visita specialistica, poi la terapia, qualunque essa sia, si stabilisce di conseguenza.
Vi sono svariati tipi di e.p., anteportas, intrapostas( fuori o dentro l'ambiente vaginale), primaria, secondaria, assoluta, situazionale.
Sarebbe opportuno conoscere lo IELT( tempo di latenza eiaculatoria intravaginale) e le emozioni associate alla sfera della sessualità e della sua dimensione di coppia.
L'approccio terapeutico, potrebbe essere:
counseling psico-sessuologico,
psicoterapia,
terapia di coppia ad orientamento sessuologico, trattamento integrato( farmacoterapia e terapia mansionale),
farmaco on de mand( cioè al bisogno).
Un solo farmaco, credo non sia bastevole, ma rappresenta un valido supporto se inserito in un protocollo terapeutico, calibrato alla sua storia di vita, sessuale ed alla sua coppia.
Una “diagnosi non completa” ed una terapia che non affronti le cause nella loro globalità, possono costituire , un fattore di mantenimento del disturbo nel tempo, anziché la risoluzione della disfunzione.
Legga se desidera, questi miei articoli, troverà sppunti di riflessione.
Saluti

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/243/Eiaculazione-precoce-quell-incontrollabile-fretta-del-piacere

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/581/Eiaculazione-precoce-solitudine-e-sofferenza-di-chi-ne-soffre
[#3] dopo  
Dr. Paolo Michele Giorgi
24% attività
4% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Il Priligy da ottimi risultati se usato bene; probabilmente non ha usato la dose giusta e /o le modalità di assunzione non sono state corrette. In ogni caso oltre alla terapia farmacologica deve essere attuata una rieducazione del Paziente che porti poi alla sopsensione dei farmaci