Utente 261XXX
ho 39 anni. Mi fu diagnosticata, circa un anno fa, una prostatite batterica (dalla spermiocoltura risultò l'enterococcus faecalis, poi l'epidermidis, poi l'agalctiae.)con sintomi a livello minzionale (aumento della frequenza)e sessuale(calo del desiderio e difficoltà erettive). dall'utltimo controllo effettuato (04/09/2007)risultava: "ghiandola prostatica regolare per volume e simmetria. appare scomparsa l'area ipoecogena periuretrale precedentemente segnalata. Presenza di fini calcificazioni periuretrali. alone ipoecogeno periferico sottocapsulare. Vescicole seminali lievemente ispessite." L'urologo afferma che dal suo punto di vista sono guarito ma i sintomi (calo pauroso del desiderio e aumento della frequenza delle minzioni)non se ne sono andati, anzi, da quanndo ho interrotto il trattamento con mobic + permixon si sono aggravati. Ho ripetuto l'ecografia (prostatica e vescicale, sovrapubica)dalla quale tutto sembra regolare (dimensioni della prostata, residuo minzionale ecc..). perché tutto ciò? quali altre cause potrebebro contribuirvi?
Grazie 1000. Cristiano.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Caro utente, la prostatite acuta è spesso secondaria ad un disturbo dello svuotamento vescicale. L'ecografia prostatica recentementeeseguita segnalerebbe i postumi di quella prostatite( calcificazioni periuretrali), ma la causa che l'ha scatenata è tuttora presente cioè un alterato meccanismo di svuotamento della vescica.

Se fosse un mio paziente le prescriverei una uroflussimetria. Il calo del desiderio può essere secondario ad uno stato di preoccupazione inerente il suo apparato genitale di cui la prostata fa parte.

Ci tenga informati.

Cordialità

Mirco Casttiglioni


[#2] dopo  
Utente 261XXX

Iscritto dal 2007
In primis, grazie di cuore per la risposta estremamente tempestiva e precisa; seguirò il consiglio di procedere con l'uroflussimetria poi verificherò e Vi comunicherò l'esito. Questa situazione mi sta mettendo veramente in difficoltà. Di nuovo GRAZIE!