Login | Registrati | Recupera password
0/0

Serenoa repens

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente cancellato

    Serenoa repens

    sistematicamene ogni cambio di stagionme faccio visite urologiche di controllo avendo una prostata notevolmente ingrossata.
    Il mio uroogo noto che la prende un pò alla leggera in quanto affernma che essendo un soggetto ansioso fottuto.. avverto gli stimoli di urinare quando le vescica non e' compldetamente piena:condivido in parte questa sua diagnosi di probabile vedscica iperattiva e quindi mi prescrive sempre integratori per la prostata a base di serenoa repens che sono solo dei sintomatici.
    Allevianmo il disturbo quando lo assumi ma poi ritorna tutto come prima con i noti fastidi di una IPB o prostatite con emissione di urina notevolemente ridotta a sgocciolamento pur avendo un PSA 4,2 E un PSA free a 1.19 al 22.03.22011.
    La mia dopmanda e' questa:
    se all'esame ecografico la prostata e' notevolmeten ingrossata cosa serve rimandare un intervento radicale? meglio farlo ora che non ci sonmo altre patologie in atto o meglio farlo qiuando avro' 80 anni?
    cosa servono gli inutili farmaci a base di serenoa repens se danno un sollievo solo al non tenere conto della richiesta del paziente che vuole operarsi consapevole delle frelative controndicazioni e temporeggiare su farmaci inutili che ervonmo solo ad alimmentare le casse delle casse delle casefarmaceutiche o di chi le produce:BASTA CON GLI INTEGRATORI PER LA IPB SONO INUTILI SE NONN DANNOSI PER L'ORGANISMO PER GLI ECCPIENTI E POI CHI HA HA DETTO CHE LA SRENOA REPENS GUARISCE LA IPB. FOVE SONO FINITI I CONTROLLI DELLE AUTORITA' COMPETENTI?
    .
    Non poSso fare nomi di farmSci. c'e' un farmaco? non penso che sia un farmaco - in commercio a base di serenoa repens 320 mg che costa sui 20 euro e nella confezione - ci sono solo 16 capsule...mi sembra veramente assurdo.
    NOn voglio alinmenare il marketing della prostata voglio risolvere in toto la questione con l'intervento radicale ma il mio grido e' solo un grido nel deserto......
    P.S. NON posso assumerE farmAci lesivi per lo stomacoi e l'eosfago tipo antibioici.
    grazie
    SPERO CHE QUALCUNO RISPONDA MA CI SPERO POCO

  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 5744 Medico specialista in: Urologia
    Patologia della riproduzione umana
    Andrologia

    Risponde dal
    2006
    Gentile lettore,

    da questa postazione non possiamo darle noi l'indicazione verso una soluzione chirurgica del suo problema.

    Se ha la sensazione che il suo urologo "tergiversi" è sempre possibile sentire un secondo parere e poi prendere le corrette e mirate decisioni per risolvere il suo problema prostatico.

    Se comunque desidera avere altre notizie più dettagliate su tale problematica urologica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

    http://www.medicitalia.it/minforma/Urologia/383/Quando-la-prostata-aume .

    Un cordiale saluto.



    Giovanni Beretta M.D.
    http://www.andrologiamedica.org
    http://www.centrodemetra.com

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30/05/2011, 11:18
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04/08/2011, 04:59
  3. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15/10/2010, 18:28
  4. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 28/12/2011, 10:03
  5. Giuntopatia
    in Urologia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10/01/2012, 14:21
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,08        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896