Utente 201XXX
Salve,
sono una ragazza di 29 anni e da una decina di giorni ho un problema e non so come risolverlo.
Premetto che 1 anno e mezzo fa ebbi problemi di ansia legati alla perdita di mia nonna e mia zia a pochi giorni di distanza.
L'ansia si presentava solo durante la sera, prima di addormentarmi, nella fase di rilassamento "saltavo nel sonno", si verificava tachicardia e un senso di calore al viso e dolori alle tempie. Feci tute le analisi :sangue, urine,visita oculistica, visita neurologica, elettrocardiogramma,controllo della pressione tac ..tutto ok .Infine mi rivolsi ad uno psicologo che mi tranquillizzò dicendo che era dovuto alla situazione che stavo vivendo (lutto) e mi consigliò solo 10 gocce di Aldreprelam 40 minuti prima di andare a letto per 2 settimane. Fatto ciò questi episodi non sono più comparsi e il tutto si è risolto.
Da qualche giorno, invece, ho fitte alle tempie, senso di svenimento, dolori alla nuca, vertigini e sbandamenti ,dolori al petto sx e tachicardia. (in 10 giorni mi è capitato 4 volte)
Sottolineo che sto vivendo uno dei periodi più felici della mia vita, sono appena tornata da una vacanza e quindi mi risulta difficile capire il motivo di queste sensazioni.
Può essere cervicale o sindrome di meniere(mio padre ne soffre)? o è di nuovo ansia?

Grazie in anticipo
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.ma Utente

Difficile diagnosticare senza un esame diretto. La Menière deve essere diagnosticata strumentalmente e quella strumentazione di solito è solo a disposizione di un ORL. I sintomi che espone possono essere copatibili con tutti e tre i quadri ma senza un contatto diretto è impossibile fornirLe indicazioni attendibili.