Utente 192XXX
Salve, ho fatto una mastoplastica additiva un mese fa ed il risultato non è bello ma soprattutto non è cio' che volevo. A seguito di una visita specialistica mi è stato detto che si puo' rifare l'intervento anche dopo 2/3 mesi, ma dal punto di vista anestesiologico non succede niente dopo poco tempo? o sarebbe meglio aspettare un po'? Poi volevo sapere, anche con una sedazione profonda si puo' essere intubati? e se non si venisse intubati è pericoloso? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, se "necessario", una seconda anestesia anche a breve distanza dalla prima si può fare senza problemi di tipo farmacologico.
Restano i disturbi eventuali, anche a distanza, legati allo stress chirurgico globalmente inteso, che spessissimo non vengono tenuti in debita considerazione, e che possono dare manifestazioni molto variegate. Pertanto essendo il suo un problema estetico bisogna valutare la indispensabilità di intervenire subito o di poter attendere.
Una Sedazione Profonda non necessita di intubazione, ma dell'Anestesista e di un ambiente attrezzato invece si, e la sua presenza mette al sicuro il paziente da eventi legati alla metodica.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
certo, infatti voglio aspettare perchè non è un intervento salva vita. Volevo chiederle ma l'anestesia puo' far saltare il ciclo mestruale? in giorno dell'intervento ero indisposta. Quali sono disturbi anche a distanza di una AG? grazie
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, come le dicevo sopra, l'evento intervento globalmente inteso (anestesia compresa quindi, ma non solo) è un momento di stress anche emozionale per l'organismo, potrebbe anche capitare quindi che il ciclo si alteri ma non è frequente.
Gli eventuali disturbi a distanza da un intervento inoltre, come dicevo sempre sopra, sono legati sempre allo stress ed hanno manifestazioni variegate tra cui: cambiamento dell'umore, insonnia, stanchezza e svogliatezza, scarsa capacità di concentrazione e molto altro. Si tranquillizzi tuttavia perchè non è frequente ed avviene sopratutto per interventi di chirurgia maggiore, specie se ravvicinati o accompagnati da degenza in terapia intensiva.
Spero di essere stata esauriente, la saluto cordialmente.