Utente 134XXX
Gentili Dottori,
sono una ragazza di 25 anni e vi scrivo perchè stamattina alle 5 e mezza alzandomi ho avvertito un leggero dolore al collo che nel giro di pochi minuti si è trasformano in un dolore lancinante ad ogni minimo movimento.

sono bloccata a letto da allora, ho preso un momentdol e messo due volte fastum gel, ma la situazione non accenna a migliorare, anzi peggiora.

prima muovevo, anche se lentamente, il collo a destra e sinistra dopo aver messo la crema.
mezz'ora fa mi sono alzata e ho fatto due passi verso la scrivania per prendere il portatile ma ho avuto due fitte terribili che si irradiavano dal collo a dentro la testa e ora sono sdraiata con la testa sul cuscino completamente rigida guardando avanti.
se muovo leggermente la testa le fitte tornano sempre peggiori.

non so se chiamare il medico, anche se i miei genitori uscendo stamattina mi hanno detto di non disturbare per una "stupidata".

c'è qualche medicinale che posso prendere oltre a quelli già presi?

grazie infinite
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.ma Utente,

Se ricordo bene il Momendol è Naproxene sodico. La sua somministrazione a quei dosaggi è da limitarsi a una ogni dodici ore. D'altronde è anche vero che, da come le descrive, le Sue condizioni fisiche non sarebbero tali da giustificare la richiesta di una visita domiciliare (che, normata dall'ACN, prevederebbe la non trasferibilità per pericolo non per impossibilità) che, dunque, sarebbe a discrezione del Collega.

Io di solito pratico un'iniezione di Diclofenac 75 mg in muscolo ma sempre dopo aver visto la persona. Probabilmente la linea di condotta più prudente, detto con tutti i limiti e i distinguo che un messaggio online implica, è l'assunzione di 1000 mg di Paracetamolo, calore locale e una compressa (o un po' di crema) di Tioolchicoside per la contrattura.

Auguri :)
[#2] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
Gent. Dottore,
la ringrazio per la risposta che ho potuto leggere solo ora. tre ore fa ho chiamato il mio medico che mi ha prescritto una puntura di voltaren e muscoril mischiati, che ho fatto subito dopo.

la situazione è un po' migliorata, anche se non riesco comunque ad alzarmi dal letto.

Posso chiederle ogni quanto posso fare questa puntura?ho paura di stare di nuovo male stanotte...

mi scusi se approfitto ancora della sua gentilezza, ma il mio medico è molto burbero e non è piacevole chiamarlo quando non è nel suo studio purtroppo...

grazie infinite!
[#3] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Salve di nuovo :)

Il Muscoril è appunto Tiocolchicoside e il Voltaren è Diclofenac. Non amo usare i nomi d'arte dei farmaci perché a me interessa quale sia il principio attivo e non come lo voglia far chiamare qualche pubblicitario fantasioso.

Ad ogni modo il mescolare i due farmaci nella stessa siringa è sconsigliatissimo perché il Muscoril spesso precipita. E' un'abitudine diffusa e sbagliatissima, basterebbe prendersi il disturbo di leggere la scheda tecnica del farmaco per capirlo.

Di solito per i primi giorni una o due iniezioni ogni 12 ore sono più che sufficienti e poi, se necessario, si prosegue la terapia per bocca ma, da quanto ho scritto sopra, a volte anziché le Linee Guida si segue il principio del "Boh lo fanno tutti". Non condivido questo approccio.

Auguri :)
[#4] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera,
in effetti ho usato i nomi dei farmaci e non dei principi attivi!
purtroppo per quanto riguarda mischiare i due farmaci nella stessa siringa mi sono limitata a fare quanto consigliatomi dal medico, non vendendo l'ora di avere un po' di sollievo dal dolore!
ma ora che lo so farà due diverse iniezioni!
grazie mille per la sua disponibilità
Le auguro buon weekend!