Utente 106XXX
Salve dottori dello staff di medicitalia, ho scritto su questo sito anche un po' di tempo fa ... alla fine ho cambiato andrologo e sono andato da un altro specialista, ma a quanto pare la situazione è solo peggiorata. In pratica da piccolo sono stato operato di criptorchidismo al testicolo sinistro ed ho questo testicolo di dimensioni più piccole dell' altro (SX 25x14mm vs. DX 43x24mm), inoltre mi è stata riscontrata una ipotrofia ed un varicocele di terzo grado(sempre al sinistro). Il destro invece sembrerebbe star bene anche se c'è una lieve congestione degli epididimi bilateralmente.
Tuttavia le cose non finiscono qui ...
Facendo uno spermiogramma la situazione risultava buona (il referto dell' analista diceva "parametri seminali nella norma") mentre facendo i dosaggi ormonali (Lh, Fsh, prolattina, Dht, testosterone libero ecc.. ecc..) risultava il testosterone un po' basso (praticamente era a 11pg/mL in una scala da 9 a 32,5).
L' attuale andrologo così mi ha prescritto una cura di gonasi2000 da fare per tre mesi (siringhe intramuscolo ogni lunedì-mercoledì-venerdì) dicendomi che serviva perché bisognava "aiutare il testicolo destro a produrre anche per il sinistro" e sconsigliandomi anche lui (come il precedente andrologo) l' operazione di varicocele sinistro in virtù di questa ipotrofia.
Premetto che prima di questa cura tutto andava bene (erezioni, desiderio ecc..) anzi andava proprio alla grande.
Finita la cura di gonasi2000, dopo una settimana ho invece iniziato a riscontrare:
• Mancate erezioni mattutine
• Calo del desiderio (o meglio assenza netta di desiderio)
A fine cura ho ripetuto i dosaggi ormonali e rifatto lo spermiogramma.
I dosaggi erano catastrofici tanto che ho deciso di cambiare laboratorio di analisi e ripeterle anche in un altro laboratorio.
In pratica:
17-Beta estradiolo= 32,04 pg/ML --> v. riferimento fino a 75
FSH a tempo0'= 4,73mIU/mL -->v riferimento 2-15
LH a tempo0'= 2,73mIU/mL -->v. riferimento 1-9
Prolattinemia a tempo0'= 11,81ng/mL -->v. riferimento 3-17
Testosterone Libero presso il nuovo centro= 6,7pg/mL --> v. riferimento 4,5-42
Testosterone Libero presso il vecchio centro= 7pg/mL --> v. riferimento 9-32,5
DHT= 550,21pg/mL --> v. riferimento 250-990

Inoltre dallo spermiogramma questa volta (cioè a seguito di gonasi) è risultato "Astenozoospermia". Non vi riporto i valori degli spermiogramma perchè sono circa tre pagine di roba e sono le 3 di notte ... magari domani se vi servono ve li scrivo.
Nell' ultimo spermiogramma diceva "Batteri= Presenti ... si consiglia spermiocoltura".
Entrambe gli spermiogrammi sono stati eseguiti presso il medesimo laboratorio ma il primo è eseguito con criteri WHO1999 mentre quello successivo (astenozoospermia) si riferisce a valori WHO2010.
Ho fatto anche la spermiocoltura ed è uscito lo stafilicocco aureo, ma non c'è la conta delle colonie di batteri.
Attualmente sto prendendo deprox perché a volte avverto dei fastidi quando resto troppo tempo seduto ... controllandomi, spesso mi vedo una "pallina" nel testicolo destro, ma il dottore visitandomi mi ha detto che quella pallina è l' epididimo e quindi non mi devo preoccupare. Ultima new entry, da circa una quindicina di giorni mi vedo tipo una vena più rossa sul prepuzio (a destra) e questa vena a volte mi da degli strani fastidi, inoltre quando a volte è capitato che mi sono "toccato" ho notato che quella parte subito si arrossa e si screpola e poi mi fa male (come se fosse un' infezione).
Finisco dicendo che prenotato l' operazione di fimosi per il mese prossimo e sono un po' preoccupato perché forse dovranno togliermi tutto il prepuzio e temo di perdere col tempo la sensibilità del glande (come molti utenti riferiscono in internet) ... In tutto ciò vi ho spiegato anche perché sono le 3 e 35 di notte e ancora non dormo. Vorrei che tutto tornasse come prima, ho paura che questa cura mi abbia reso impotente a soli 25 anni e che non potrò avere figli. Grazie 1000 per le vostre risposte, scusatemi se mi sono dilungato un po' troppo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la sintomatologia riferita,nonche' l'esito degli esami eseguiti,sembrerebbero non giustificare uno stato di attenzione cosi' ricco di momenti ansiogeni...Lo spermioramma sembra essere favorevole (piccole variazioni numeriche e percentuali non hanno una significaivita' statistica).I dosaggi ormonali sono nella norma (tralaltro il testosterone libero non e' significativo per problemi legati ai reagenti).L'esame obiettivo e' normale...
A questo punto,si affidi al solo giudizio dell'andrologo che le ispira maggiore fiducia ed eviti di ricercare in rete la "soluzione del/i problemi".Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio dott. Izzo, innanzitutto perché ha letto il mio lunghissimo post ed anche perché le sue parole mi hanno rincuorato. Mi fido di questo attuale andrologo ... mi sono fidato da subito. So che è bravo e mi ispira fiducia ogni volta che ci vado. Tuttavia allo stato attuale le erezioni mattutine sono blande e durante la giornata praticamente non reagisco ad alcun tipo di stimolo (tranne al tatto). Sto cercando di non pensarci molto e di "sfruttare" la situazione dicendomi che così mi concentro di più negli studi (sto facendo gl' ultimi esami all' università), ma ogni mattina mi prende lo sconforto ed anche quando mi incontro con la mia ragazza mi sento molto triste a pensare che fino qualche mese fa le cose andavano in tutt' altro modo. Insomma un po' di ansia mi viene quando penso che le cose forse non si risolveranno facilmente e forse non ritornerò più come prima. Ho paura che per avere erezioni dovrò fare sempre delle punture (con mille controindicazioni aggiungerei anche) o prendere pillole di viagra e simili per tutta la vita (e nella mia famiglia sono morti tutti d'infarto, compreso mio padre) ... Iniziare alla mia età con tutte queste cose, non è proprio quello che mi aspettavo. Insomma un po' di cose ... così cerco conforto tra le parole di voi esperti del settore. Infine mi preoccupa anche questa vena perché quella zona è spesso rossa, la pelle si screpola e si creano delle crosticine. Non vorrei che fosse colpa dello stafilococco aureo. Sono indeciso se rifare o no la spermiocoltura, prima di riandare dall' andrologo, ma questa volta con la conta delle colonie. Spero davvero che almeno lo spermiogramma non sia un ulteriore problema.
Grazie ancora, auguro una buona giornata e un buon lavoro a lei e a tutti gl' altri medici dello staff.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il sildenafil in alcuna maniera e' causa di infarto...Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore, anche se a dire il vero sarei più contento se non dovessi proprio prenderlo questo sildenafil. Se non la disturbo, la terrò aggiornato circa l' evolversi della situazione.
A presto
[#5] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Salve dottori, volevo aggiornarvi circa la situazione, sono andato a controllo dall' endocrinologo e mi ha detto che i valori delle analisi succitate sono nel range basso, ma comunque nella norma. Molto probabilmente è una questione di ansia che dovrei cercare di tenere sotto controllo. Comunque mi ha prescritto 30 giorni di andriol, 2 compresse al giorno. Ha detto che tra 30 giorni devo riandare con le analisi, ma che devo portargli anche testosterone libero e totale (perché dice che sono due cose diverse) e l' emocromo con formula.

Oggi vorrei iniziare la terapia, ma sono un po' preoccupato perché ho letto che tra le controindicazioni c'è il priapismo ... voi cosa mi consigliate di fare?

Cordialità
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...segua i consigli dello endocrinologo,senza timore.(le controindicazioni non vanno confuse con gli effetti collaterali...).Cordialita'.
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,


è sempre difficile giudicare i consigli terapeutici di altri colleghi che hanno potuto visitarla e conoscerla direttamente. anche se vedo una certa incertezza nella terapia di un Testosterone normale ( 11 pg) prima con gonadotropine e poi con testosterone orale e con "integratori" che potrebbero temporaneamente migliorare le caratteristiche degli spermiogrammi ma certo, non definitivamente ( e lei mi sembra non stia al momento ricercando una gravidanza). Cerchi di parlarne con il suo specialista o ne cerchi un altro
Non lavori troppo di "immaginazione"
cari saluti
[#8] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dottori dello staff, scusate se in questi giorni non ho preso parte al forum. Vorrei aggiornarvi (come promesso) circa la mia situazione. Due giorni fa sono stato operato per la fimosi, non mi hanno tolto tutto il prepuzio, ma mi è stato tolto il frenulo (o forse mi è stato solo inciso, di preciso non saprei dire perché il dottore me lo ha detto appena avevano finito l' intervento ed io ero un po' intontito perché sono stato sedato). Attualmente non sento molti fastidi né dolori e fondamentalmente avevate ragione tutti voi quando dicevate che non era un' operazione brutta ecc.. ecc.. purtroppo io ricordavo l' intervento del testicolo ritenuto e quello mi parve tutt' altro che un semplice intervento quindi ero molto spaventato. Comunque mi hanno detto di pulirmi con euclorina. Non so se sto facendo bene, ma io prendo una bustina, la diluisco in 1 litro d' acqua fredda e poi lentamente mi sciacquo facendo scorrere la pelle avanti e indietro. Ogni tanto tampono con una garza e proseguo finché non mi sembra tutto pulito. Poi applico gentalyn beta sul glande e sui punti. Questo procedimento lo faccio 2 volte al giorno (mattina e sera). Attualmente non noto rossori, né gonfiori o altro, solo qualche piccola macchiolina di sangue quando cambio le garze (ma veramente poca cosa). Durante il pranzo prendo una compressa di levofloxacina. Questo dovrò farlo per 6 giorni e poi ho la visita dal dottore. Ogni volta che vado in bagno a fare la pipì, scopro tutto il glande (fin dove possibile perché la corona non riesco ancora a farla fuoriuscire tutta) e poi ricopro il tutto. Ovviamente sempre garze morbide e pantaloni larghi. Cammino e faccio tutto normalmente. Mi preoccupa però il fatto che non riesco a scoprire la corona e soprattutto il fatto che per rimettere il glande dentro ci metto un po'. Insomma non mi sembra "fluido" nei movimenti ... il pensiero che mi affligge è il dover ritornare sotto i ferri ... Infine volevo chiedere se pulendo in questo modo faccio bene oppure no. L' infermiere quando mi medicò la prima volta in ospedale, mi disse che non avrei dovuto fare delicatamente perché altrimenti i punti non sarebbero caduti.
Dunque secondo voi questo è il normale decorso post operatorio o ci sono problemi? Vi terrò sempre aggiornati, speriamo bene! Grazie per i Vostri preziosi consigli.
Distinti saluti
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...dopo 2 giorni e' impssibile esperimersi in merito ma,a naso,mi sembra che non vi siano particolari problemi.Seguiamo il decorso post operatorio. Cordialita'
[#10] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dottori dello staff, sono al quinto giorno e sono molto preoccupato ... proprio stamattina mentre mi medicavo ho notato che si sono credo staccati dei punti. Il problema è che adesso non riesco a tirare bene tutta le pelle giù. E' come se ci fosse un altro strato di pelle sotto ai punti che si sono staccati, inoltre noto il pene anche un po' più chiuso. Martedì dovrò andare a controllo dal medico, ma per il momento sono molto preoccupato. Purtroppo è anche sabato quindi mi sa che non mi risponderete neanche voi. Comunque è tutto molto strano perché io non ho avuto alcuna erezione in questi giorni, neanche di mattina, quindi non so come abbiano fatto questi punti a venirsene così; tra l' altro non ho neanche avvertito dei forti dolori o altro, niente perdite di sangue ... insomma, forse è un problema proprio dei punti che mi sono stati messi male. Attendo vostri consigli, per il momento cerco di starmene tranquillo.

Grazie, a presto.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non faccia supposizioni o diagnosi post-chirurgiche, su che cosa è successo, da solo.

Se non riesce a trovare il suo chirurgo di riferimento o uno del suo staff bisogna allora far valutare la sua situazione in urgenza da altro chirurgo.

Ancora un cordiale saluto.
[#12] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dottori dello staff, oggi sono andato a controllo all' ospedale in cui mi hanno operato. L' infermiere mi ha medicato, ribadendomi che quando mi medico se tampono soltanto i punti non cadranno mai, poi mi ha visitato il medico (un altro dottore che non avevo mai visto) e mi ha detto di scoprire il glande. Ho scoperto e gli ho fatto notare questa pelle, chiedendo cosa fosse, ma lui mi ha detto di non preoccuparmi perché tutto procede bene. Mi ha detto di non prendere più le compresse di levofloxacina, ma che dovrò continuare a medicare (Euclorina+gentalyn) per ancora altri 15 giorni, ovvero finché i punti non saranno caduti. Al momento sinceramente non saprei dire se quella pelle che vedo è la cicatrice, la corona del glande (che ovviamente non avevo mai visto prima) o qualcos' altro. Noto solo che quando mi lavo è come se si ammorbidisse, forse è la corona, boh! Perdonate la mia ignoranza. Comunque le erezioni mattutine stanno "vagamente" ritornando ... forse l' astinenza inizia a produrre i suoi effetti. Infine volevo chiedere, se posso, ma questi punti come mai devono cadere? L' infermiere dice che devono cadere, ma io sapevo che mi avrebbero messo i punti riassorbibili ... forse hanno dovuto mettere dei punti diversi rispetto al solito? Purtroppo in famiglia abbiamo problemi di sangue, per esempio mia sorella ha il fattore V e quando ha partorito ha avuto problemi con i punti (il suo ginecologo diceva che la pelle appariva come "burrosa") ... io invece non ho il fattore V, ma la protombina in eterozigosi e la mutazione MTHFR, in più da piccolo ho avuto un episodio di piastrinopenia acuta ... queste sono tutte cose dette al medico e all' anestesista prima dell' operazione. Forse per questi motivi hanno dovuto mettere dei punti diversi? Bah, penso che non lo saprò mai con certezza. Questi punti sono tipo dei fili (come quelli per cucire) e sono di colore verde mentre molti ragazzi che hanno fatto la fimosi, in internet dicono che il loro punti sono bianchi. Inoltre il taglio non è dritto, ma a sinistra c'è un po' di pelle in più. Infine sotto al prepuzio c'è una parte carne rosso vivo con dei punti bianchi e li fa un po' impressione (nonchè male), chissà se andrà via o migliorerà nell' aspetto col tempo. Per il momento pazientiamo e vediamo come va. Tra una settimana andrò a fare le analisi che mi ha prescritto l' endocrinologo per vedere come vanno gli ormoni a seguito della cura di andriol (fatta pre-circoncisione e su citata), per il momento preferisco lasciar passare questa settimana in virtù della levofloxacina presa. Grazie mille per il servizio impeccabile che offrite su questo meraviglioso portale. Perdonate la mia poca chiarezza nell' esporvi i fatti, mi rendo conto che non è semplice capire dalle mie parole la mia situazione, comunque vi terrò aggiornati.
A presto.
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

i fili messi sono sicuramente riassorbibili ed è per questo che "cadranno" come le ha detto l'infermiere.

Tranquillo e segua le indicazioni ricevute.

Un cordiale saluto.
[#14] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille Dottor Beretta ... anche perché ho visto che mi aveva risposto addirittura di domenica. Siete tutti gentilissimi, per il momento è tutto ok, seguo le istruzioni che mi hanno dato. Appena succede qualcosa vi aggiorno.
A presto
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, qua siamo!
[#16] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dottori, sono passati 18 giorni dall' intervento ... cercherò di essere breve perché le cose da dirvi sono molte.

• Ho fatto e ritirato i dosaggi ormonali. I risultati sono:
FSH= 5,51 mIU/mL (brevemente scriverò il valore di riferimento così 2<x<15)
LH= 2,79 mUI/mL (1<x<9)
PROLATTINEMIA (a tempo 0)= 13,33 ng/mL (3<x<17)
TESTOSTERONE (a tempo 0)= 427,78 ng/dL (260<x<1100)
TESTOSTERONE LIBERO= 13,75 pg/mL (4,5<x42)
DHT= 876,54 pg/mL (250<x<990)

Volevo però fare presente che questi risultati sono stati fatti con 15 giorni di astinenza totale (perché al momento non posso fare ancora nulla).

Mi hanno fatto fare anche l' emocromo e la formula leucocitaria, che però non vi scrivo perché è praticamente immenso, i valori mi sembrano tutti nella norma (anche le piastrine) solo i Basofili dice "valore di riferimento fino a 100" ed io ne ho 0 (speriamo che non sia grave).

Oggi chiamo mio medico curante e vedo di fissare un appuntamento ... comunque spero che non mi dia altre cure, perché sinceramente non ho proprio intenzione di farne. Come dice giustamente il Dott. Pozza al momento non sono in cerca di figli e inoltre voglio godermi l' estate, il mare e il sole senza pensare a niente. Al massimo, se sarà necessario, farò un po' di astinenza in più ogni tanto.

• Ritornando al decorso post-operatorio ... I punti non sono ancora caduti. Ne cade uno ogni tanto, ma è veramente cosa rara. Pochi giorni fa, mi ha medicato il dottore ripetendomi di sfregare sui punti perché se non mi cadono entro il 12 luglio (in pratica +o- un mese dopo l' intervento) dovrà togliermeli lui e sarà un po' doloroso.
Proprio ieri sera, mentre effettuavo la medicazione con l' euclorina, improvvisamente mi sono spuntate sul glande 2 macchioline rosse. Al mio occhio inesperto sembrava tipo come se si fossero rotti dei capillari. Non vi dico il dolore che provavo mentre continuavo a medicare. C' ho messo il gentalyn e l' ho tenuto fissato all' in sù con il cerotto. Dopo un po' il dolore si è calmato. Stamattina ho medicato nuovamente con l' euclorina e ho notato che quella zona (sopra al glande, poco dopo alcuni punti) era un po' gonfia ed arrossata. Ho cercato comunque di medicarmi al meglio, nonostante il dolore, l' ho "riposizionato" in alto con garze etc ... istintivamente ci ho messo un po' di ghiaccio su, sperando di riuscire a ridurre il gonfiore. La zona non è molto estesa, ma sono un po' preoccupato perché è successo tutto all' improvviso. Non mi sto masturbando né altro. Non vorrei che si fossero formate delle aderenze (alcuni parenti mi hanno detto che può succedere ed io ho subito pensato a quello). Lo farò presente al dottore e penso che a breve, se non si sgonfia, tornerò a controllo per cercare di capire come devo fare.

• Infine, questa però è una new entry, ho notato che quando faccio la pipì il getto non è sempre regolare. In pratica, a volte, si formano due getti, uno che va in alto normale e l' altro che invece scende perpendicolare (non vi dico dunque i disastri che sto combinando ultimamente). Dopo poco il getto perpendicolare si unisce al primo ... questa cosa del "doppio getto" in realtà me la faceva anche prima, solo che io ho sempre creduto fosse un problema derivante da questa pelle in più che ostacolava il normale getto. A tal proposito volevo solo sapere se quest' ultima novità devo farla presente al dottore adesso che vado a controllo oppure posso soprassedere. Perdonatemi purtroppo io non ho un padre a cui chiedere queste cose e un po' mi secca dire al dottore cose che non sono dei veri e propri problemi perché credo di passere proprio per ignorante (già l' altra volta ho fatto una brutta figura con l' epididimo in quanto io credevo che quella "pallina" fosse una cosa grave ... questa volta vorrei evitare figuracce e quindi preferisco informarmi prima).

Scusate, avevo detto che sarei stato breve e invece non ci sono riuscito. Spero comunque di non avervi annoiato troppo nella lettura.
Grazie mille per il tempo che mi state dedicando e per tutto l' aiuto conferitomi sino ad ora.
Buona giornata e buon lavoro a tutti voi.

Cari saluti
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene non ci comunica notizie allarmanti!

Per tutti gli altri problemi specifici(macchie, rossori e palline) solo il suo medico curante o l'urologo che l'ha operata e che potrà rivedere la sua particolare situazione post-chirurgica le potranno dare una risposta mirata e corretta.
[#18] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dottori, ho un problema: la macchia rossa sopra al glande si è estesa. Già stamattina medicandomi avevo notato una leggera estensione del rossore/gonfiore. Inoltre però nel pomeriggio mi sono masturbato e subito dopo ho notato che la macchia rossa si era estesa ancor di più (si sono fatta anche tipo delle striscioline rosse). Non vorrei aver combinato qualche danno.
Sono passati 19 giorni dall' intervento e a me in realtà mi avevano detto che avrei dovuto fare solo 15 giorni di astinenza ... Mi sono masturbato cautamente e non è uscito sangue da nessun punto, né altro. Poi mi sono sciacquato con l' euclorina per evitare che rimanessero sporcizie ed ho notato appunto questa estensione della "macchia rossa" sul glande.
In pratica mi fa male solo quando mi medico e per i 5/10 minuti successivi alla medicazione, per il resto della giornata invece me ne dimentico completamente. Siccome martedì andrò dal dottore per farmi controllare, secondo voi devo far presente questo fatto della masturbazione?
Mi sto preoccupando un po', ma questa macchia rossa è normale?
Perché anziché andar via, continua ad estendersi?

Grazie mille per tutto l' aiuto che mi state dando.
Buona giornata a tutti voi.

Cordialità



[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene , ora senza fobie eccessive, attenda la visita del suo chirurgo ed anche a lui esterni questo "problema".
[#20] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Salve a tutti, sono da poco tornato dal controllo.
Premetto che da quando ho iniziato ad avere questo rossore ho smesso di usare il gentalyn e il dolore si è molto attenuato. Il rossore invece è rimasto ed inoltre quella zona ultimamente sembrava secernere del liquido giallognolo. Comunque, il dottore oggi mi ha visitato e mi detto che è dovuto ad alcuni punti che hanno fatto infezione.
Facendomi notare che proprio in quella parte alcuni punti urtano sul glande, mi ha detto che evidentemente lì i punti sfregando sul glande lo hanno arrossato e si è fatta questa infezione. In sostanza non mi ha detto di mettere nulla, anzi mi ha "abolito" anche l' euclorina.
Ha detto che devo iniziarmi a lavare normalmente con il sapone e non devo portare più le garze. Resta fermo che se tra una settimana questi punti non se ne cadono da soli, dovrà tagliarli. Quando mi asciugo con l' asciugamano dovrò sfregare e pulire per bene anche se mi fa male perché quando mi ha medicato lui il glande è notevolmente migliorato (io non guardavo, ma credo che mi abbia fatto una bella pulizia profonda).
Spero però che il rossore vada via quanto prima ...
Adesso però mi è sorto un dubbio e quindi vorrei chiedervi ... siccome non ho mai lavato il glande col sapone prima d' ora (in quanto prima non potevo proprio scoprirlo) devo scoprire, lavare col sapone, sciacquare e ricoprire? Oppure c' è il rischio che mettendo il sapone sul glande faccio qualche danno? C' è un sapone in particolare che mi consigliate di usare?
Quando potrò finalmente ricominciare a fare la mia amata doccia? Purtroppo "lavarmi a strati" è veramente brutto (soprattutto in estate) ...
Grazie per tutto il vostro aiuto, soprattutto un grazie a Lei Dott. Beretta che mi sta seguendo con costanza anche nei giorni festivi.
Speriamo che vada tutto bene e soprattutto questi ultimi punti cadano quanto prima.

Buona giornata e buon lavoro a tutti voi.
[#21] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se il suo urologo non le ha dato indicazioni particolari deve usare i normali detergenti in commercio a pH basso per la pulizia dei genitali e naturalmente sempre risciacquare per bene una volta lavato il tutto.

La doccia, dopo 15 giorni, se non ci sono particolari problemi alla ferita, può essere fatta.
[#22] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Perfetto allora userò Lycia con ph3,5 ...
Spero solo di non fare danni con l' asciugamano :)
Grazie ancora per la sua disponibilità e cordialità.

A presto