Utente 201XXX
Salve.da un pò di anni ho riscontrato un problema a mio pene durante l'erezione. Da flaccido è dritto mentre in stato di erezione è curvo verso sinistra.non provo dolore quando mi masturbo ne durante l'erezione. non ho problemi di eiaculazione. non ho ancora avuto un rapporto sessuale e quindi volevo sapere se un "problema del genere" può impedire il rapporto sessuale. ho misurato l'angolo della curvatura ed è di circa 25-30 gradi. ho letto su internet che esistono soluzioni chirurgiche ma anche farmacologiche. vorrei seriamente evitare l'intervento chirurgico e sapere se le soluzioni naturali funzionano(esempio vitamina E e Propoli). questo problema mi sta creando ansia e paranoie. un'altra domanda: con un pene così è possibile la penetrazione?. scartando l'operazione chirurgica è possibile avere una vita sessuale normale? in quale altro modo si può correggere questo problema? prego vivamente di rispondere a questo messaggio perchè è veramente importnte per me.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
l'unica terapia del pene curvo congenito è quella chirurgica;
Comunque ha sicuramente bisogno di parlarne con un andrologo a cui potrà mostrare le fotografie del pene in erezione dalle varie prospettive e potrà rassicurla sulla benignità della sua problematica. E' una situazione che può affrontare con estrema tranquillità l'importante è non farsi prendere dall'ansia e non crearsi delle inutili problematiche che potrebbero ingiustificatamente inficiare la sua salute sessuale.
E' anche opportuno valutare il punto esatto di curvatura che in alcuni casi può non richiedere una correzione chirurgica e permettere una normale vita sessuale.
Le terapie che di cui lei ha parlato sono utili solo in presenza di placche peniene, ma credo che non sia il suo caso.
[#2] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
ok... grazie dell'attenzione. Vorrei sapere... in che senso benignità della problematica? (vedi risposta). comunque il punto esatto della curvatura (che come ho già detto è di circa 25-30 gradi) si trova a 2 cm dall'inizio dell'asta. diciamo ke dopo il punto di curvatura ci sono altri 8-9 cm.
e comunque vorrei ancora sapere... è un problema frequente? l'operazione è rischiosa?quali sono le possibili problematiche post-operazione? e davvero impossibile la penetrazione con un pene così?
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
1) Nel senso che è una situazione che non deve destare particolari preoccupazioni e vanno escluse dall'andrologo altre patologie associate
2) Ha una incidenza stimata intorno allo 0.04%
3)Le possibili complicanze sono correlate al tipo di intervento che si utilizza per correggere la curvatura (più è semplice come tecnica minori sono le possibili complicanze)
4)E' difficile valutare la possibilità o meno di una agevole penetrazione