Utente 200XXX
Gentilissimi vi scrivo questa e mail perchè ho avuto un aborto interno all'ottava settimana.La ginecologa mi ha consigliato di fare un raschiamento, sulle prime ho rifiutato perchè ho paura dell'anestesia poi mi è stato spiegato che è l'unico modo per procedere in questi casi. Mi ha cercato anche di tranquillizzare dicendomi che sarà una sedazione di pochi minuti e non ho di che preoccuparmi, ma ho paura di non svegliarmi più e di non rivedere più mia figlia. Potreste spiegarmi in cosa consiste questo tipo di anestesia e che rischi comporta? Scusate lo sfogo ma soffro anche di attacchi di panico e questo non è un buon periodo per me. Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
effettivamente questo intervento viene di norma eseguito con una sedazione profonda per un maggior comfort del paziente e non richiede l'intubazione perchè ne viene garantito il respiro spontaneo. L'Anestesista in sala operatoria controllerà tutti i parametri vitali nel breve periodo dell'esecuzione. La durata, mi creda, è veramente limitata; il risveglio è, grazie ai farmaci utilizzati, estremamente dolce. Condotto in una struttura ospedaliera dotata di tutte le misure di sicurezza e da professionisti ha un bassissimo indice di rischio. E come sempre anticipiamo alle nostre pazienti sarà preceduto dalla visita del collega Anestesista al quale potrà rivolgere tutte le domande possibili per far si che la sua tranquillità sia al 100%. Cordiali saluti e a risentirci presto.
[#2] dopo  


dal 2011
Grazie mille.