Utente 201XXX
Buon giorno, mio figlio ha 5 anni e mezzo e porta gli occhiali da quasi 4 anni.
gli è stato diagnosticato un forte strabismo convergente all'occhio sinistro (occhio pigro) dovuto ad un altrettanto forte ipermetropia.
La diottria delle lenti è pari a 6 per l'occhio destro e 7 per il sinistro.
Sento sempre parlare di intervento ma mai dai medici che hanno in cura mio figlio. Vorrei sapere se fin da questa età è possibile intervenire chirurgicamente.
Ci tengo a dire che il bambino, con le lenti tiene gli occhi ben dritti se guarda lontano. Da vicino invece, l'occhio sinistro volge verso l'interno.
Dato che sta molto tempo sui quaderni, sia alla scuola dell'infanzia, dove sta facendo pregrafismo sia a casa, mi preoccupa che seppur usi gli occhiali, non si stia facendo nulla per tener l'occhio diritto anche in questi casi di applicazione.
Ho sentito parlare del dott. Tomarchio qui in Sicilia.
Conoscete qualche medico siciliano a cui far riferimento?
Non posso dimenticar di dire un'altra cosa, il bambino (in recupero presso una logopedista) ha subito un intervento alle tonsille e alle adenoidi lo scorso anno. L'ortottista ha chiesto a chi lo ha operato di controllare se l'occhio, durante l'anestesia totale tornasse diritto.
Dopo questo controllo in dottore diede risposta negativa.
Il bambino ebbe una forte caduta all'età di un anno, diede la fronte per terra che causò un gonfiore durato diversi giorni.
Per nostra negligenza non facemmo fare nessun controllo.
Ma dopo poco tempo si presentò lo strabismo.
Sarebbe opportuno a questo punto fare una TAC?
Dopo tanti anni ancora non vediamo nessun miglioramento!

Grazie a tutti per l'attenzione!
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
0% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, il giudizio di operabilità va dato dal Team di ortottisti ed oculisti che hanno in cura il bambino, bisogna stabilire quant'è la componente accomodativa dell'angolo di strabismo e come è variata e varia nel tempo. Credo che la Tac sia inutile e non conosco il collega che ha citato, ma chieda al suo oculista come intende procedere per il futuro e lo partecipi dei suoi dubbi, vedra che ricevera risposte esaustive, in caso contrario faccia un ulteriore consulto.