Utente 197XXX
Ho 17 anni sono una studentessa e conduco una vita normale peso circa 52 kg e sono alta 1.65 mi ritengo una persona ansiosa ma nei limiti del normale,spesso mi capita di avere un battito accelerato in momenti in cui sono assolutamente calma,ciò mi provoca una lieve fatica a respirare e ho la sensazione che il mio respiro vada man mano a diminuire fino a che cessa del tutto,questa cosa in particolare mi succede soprattutto la sera prima di addormentarmi, in queste situazioni rimango calma non mi faccio prendere ulteriormente dal panico anche perchè mi ci sono abituata ; voglio premettere che il primo attacco di panico che ho avuto risale a circa due anni fa improvvisamente avvertii giramenti di testa,avevo il cuore che mi batteva incredibilmente e non riuscivo a respirare,temendo che fosse qualcosa di grave corsi dal medico il quale dopo aver fatto analisi e aver controllato la tiroide mi disse che era tutto apposto,non ho mai avuto da allora crisi di panico cosi forti ma tuttora ho questo problema del battito accelerato,ho controllato su internet e ho visto che sono molte le persone che elencano i miei stessi disturbi ho pensato che si trattasse di un extrasistole e quindi qualcosa di legato ad un'aritmia cardiaca,cosa ne pensate?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Russo
36% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

Lo stress psico-fisico e l'ansia possono causare una sintomatologia simile a quella da Lei riferita.

Le consiglio di effettuare un monitoraggio ECG sec. Holter 24H per correlare la sintomatologia alla registrazione elettrocardiografica e poter escludere eventuali situazione patologiche.

Cordiali Saluti