Utente 562XXX
Buonasera dottori,
Vi scrivo per mio padre di 59 anni, diabetico.
L'anno scorso gli son stati diagnosticate circa 6000 extrasistole ventricolari.
Cura: Dilatrend 6,25.
Quest'anno ha ripetute l'holter e questo l'esito:
Ritmo sinusale costante e frequenza media di 70 bpm, la frequenza cardiaca minima è stata 53 bpm alle 4.38, la frequenza cardiaca massima è stata 108 bpm alle 8:14. Turbe della conduzione intraventricolare costanti (tipo bbdx) : qrs = 0,12 - 0,14 se c. aritmia extrasistolica ventricolare frequente (16311 ex.ve.), due morfologie di cui una prevalente, 440 coppie a singola e doppia morfologia con minimo intervallo inter ectopico di 340 msec.
Battiti sopraventricolari 244 non ripetitivi. Tratto st non valutabile.

Il cardiologo che ha effettuato l'holtere ha prescritto DILATREND 25mg quindi ha quadruplicato la dose. Ci ha spiegato che con un ecg abbastanza regolare non c'è da tener molto conto di queste extrasistole.
Vi chiedo queste extrasistole son pericolose? non è esagerata questa cura? dovremmo rivolgerci da un altro cardiologo?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Russo
36% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

la pericolosità delle extrasistoli ventricolari è strettamente legata alla funzionalità cardiaca globale.

Le consiglio quindi di effettuare un Ecocardiogramma 2D Color Doppler per la valutazione della funzione contrattile cardiaca ed un Test da Sforzo per capire se le extrasistoli sono legate all'esercizio fisico.

Con i risultati di questi due esami si potrà meglio inquadrare la problematica e definire la terapia ottimale.

Cordiali Saluti