Utente 198XXX
sono un uomo di 65 anni e da diversi anni soffro di fibrillazione atriale. In un anno ho fatto cinque cardioversioni poi con ritmonol 425 2 al di' sono risucito a stabilizzare il problema per due anni. Questo mese ho avuto un nuovo episodio che ho potuto far rientrare con due pasticche di propafenone da 150.Sono abbastanza obeso peso 125 kg per 1.90 di altezza e quasi tutte le fibrillazioni mi sono venute dopo un pasto abbondante come se lo stomaco avesse compresso il cuore.
Vorei sapere se la cura che sto facendo da quattro anni e' efficace o se esistono altre soluzioni che siano risolutive.La mia famiglia e' caratterizzata da cardipatici. Mio padre e' deceduto a 45 anni per infarto.
Ringrazio vivamente Massimo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'obesità spesso si accompagna a patologie gastroenteriche come l'ernia jatale, reflusso gastro-esofageo o a disfunzioni come la digestione lenta, che possono favorire la comparsa di breve crisi parossistiche di f.a. Utile una adeguata terapia dietetica e protettiva gastrica, ma riguardo a quella cardiologica, on line, lei capirà, non è possibile indicarle alcunchè.
Saluti