Utente 102XXX
Salve; da circa 5 anni, in seguito ad esposizione al sole (già a partire dal mese di aprile e anche dopo soli 10-15 minuti di esposizione), le zone del mio corpo direttamente colpite dai raggi solari si riempiono di piccole macchioline rosse dai bordi pressochè circolari; la maggior parte sono solamente macchie, quindi non sporgono in spessore dalla pelle, ma alcune si, le quali dopo un certo periodo formano delle crosticine. Si sono manifestate su tutto il corpo, ma mai in viso, anche se lungamente esposto. Anche dopo l'esposizione, queste macchioline restano sulla pelle, divenendo però meno rosse; anche nei mesi invernali, ad esempio, si notano, in quanto assumono un colorito leggermente più scuro della pelle normale.
La scorsa estate ho effettuato molte visite dal dermatologo ed esami vari al fine di stabilire la causa del problema; qui riassumo l'evoluzione della diagnosi come da lettere del dermatologo:
1) pityrosporosi diffusa (wood positiva), riferisce peggioramente dopo fotoesposizizione
2) risolta la pityrosporosi diffusa (wood negativa), sospetta mastocitosi papulosa
3) esame istologico: dermatite superficiale linfoistiocitaria, giunzione con esocitosi linfocitaria epidermica; l'epidermide inoltre mostra paracheratosi focale. Quadro istologico suggestivo per pitiriasi lichenoide.
Ho iniziato la terapia PUVA 3 volte la settimana in novembre-dicembre, poi 2 volte la settimana in gennaio-febbraio e da marzo fino ad oggi continuo ad andare 1 volta alla settimana (sempre su indicazione del dermatologo). All'inizio della terapia ho notato che le macchioline aumentavano, ma verso gennaio hanno cominciato a diradarsi (non so se il motivo fosse la puva), da qualche settimana però, quindi con l'inizio dei primi soli intensi, mi sono ricomparse le macchioline, come prima della terapia.
Può essere che la diagnosi fosse errata? A me sembra che la terapia non abbia sortito alcun effetto; forse, c'è un'altra cura per la pitiriasi lichenoide (se di questa si tratta)?
Grazie, arrivederci.
[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
La pitiriasi lichenoide e' patologia spesso difficile da trattare: direi che la diagnosi istologica sia abbastanza chiara, ma un nuovo consulto in virtù di questa ripresentazione e' sicuramente utile.

Questo anche al fine di reperie una conferma o una modulazione della terapia.

Saluti