Utente 483XXX
Buongiorno e Grazie.
Circa 4 mesi fà ho avuto un rapporto a rischio con una prostituta.Il rapporto è iniziato protetto, lei mi ha effettuato un astimolazione orale ed io le ho stimolato la vagina prendendo della saliva dalla mia bocca per due volte con le dita.
Purtroppo mi vengono dei forti dubbi in quanto contunuo a pensare di essermi contagiato pur non sapendo se la persona sia effettivamente HIV+.
In questo periodo continuando a pensare all'accaduto e documentandomi anche in maniera maniacale su internet mi sembra di avere tutte le patologie da contagio ed in più mi assilla il pensiero della rottura del preservativo che a questo punto non ricordo più se sia stato integro o no.
Dopo mesi d'ansia andrò a fare il testHIV in un centro MTS, spero di avere un risultato confortante essendo passati più di 90gg.
Voi pensate che l'ansia continua possa influenzare il mio stato fisico fino a farmi sentire sintomi inesistenti?
Esempio negli ultimi due giorni continuo a guardarmi la lingua per controllare l'eventule insorgere di candida.
Sono forse troppo stupido ed ansioso?
Grazie di una vostra cortese risposta.
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Se il preservativo si rompe è chiarissimo, altrimento vuol dire che è integro. La stimolazione eseguita con le dita dei genitali femminili non è un comportamento a rischio, idem non è a rischio subire un rapporto orale(fellatio).La diagnosi di HIV non è mai sintomatologica, eviti perciò di controllarsi ogni momento.
Marcello Masala MD
[#2] dopo  
Utente 483XXX

Iscritto dal 2007
Caro dottore nella mia precedente domando non ho scritto per sbaglio che il rapporto è sato anche penetrativo.
[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
I rapporti insertivi senza profilattico sono a rischio, se sono passati più di 90 giorni esegua il test HIV una sola volta.
Marcello Masala MD