Utente 182XXX
Gentilissimi Dottori,
Spero prima di tutto che voi possiate darmi una risp al mio quesito. Il 17/09 ho avuto dei rapporti sessuali, nella quale ci si è rotto il preservativo, mi sono allarmata perchè dopo 15/20gg sono incominciati i sintomi dedotti per l'hiv: linfonodi gonfi della gola e sotto l'orecchio (ancora persiste), dolori muscolari, sudorazione notturna per circa 4gg, palpitazioni, febbre alta, macchie simili ad ematomi sul corpo..ecc...Faccio il test dell'hiv al 103esimo gg risulta negativo, ed al 183esimo giorno risulta negativo. Ho fatto anche i test dell Epatite A,b,c...tutti negativi o vaccinata.Ho consultato vari medici, tra dermatologi, otorinilaringoiatri, medico generico...tutti avevano escluso la mononucleosi. Vado dall'ecografista per monitorare il linfonodo..e con certezza mi dice che ho avuto la mononucleosi. Quello che voglio richiedere, l'informazione del ecografista può essere attendibile?Devo effettuare un test per poterlo dare per certo?Potrebbero essere passati più di 7mesi...E posso con assoluta certezza a questo punto escludere contagio da Hiv dopo 6 mesi?
Vi ringrazio anticipatamente....
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe De Vita
20% attività
0% attualità
0% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Le consiglio di praticare le IGm e IGg EBNA e VCA, Esami del sangue che indicano l'infezione da mononucleosi, e consideri che febbricola, linfonodi e astenia, durano a lungo nella mononucleosi.
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
..ma anche dopo un contagio di 7 mesi è determinabile nel sangue la presenza di un contagio da mononucleosi? Il contagio dell'hiv è escluso dopo sei mesi?
Il linfonodo si sgonfierà?