Utente 199XXX
Ringrazio anticipatamente gli Egregi Medici che vorranno essermi utili.
Ho 52 anni, e da circa un mese avverto un acufene a tonalità complessa forse, all'orecchio destro, ma mi è abbastanza difficile distinguere da dove questo fischio/brusio arrivi, a volte sembra che sia l'intera testa a frullare. Inoltre ho la sensazione di orecchie ovattate. Nessun tappo di cerume che ritenevo fosse la causa più probabile. Sono stata visitata da un Otorino che ha eseguito una otoscopia risultata negativa e un esame audiometrico dal quale è stata rilevata una ipoacusia neurosensoriale zonale bilaterale con maggiore concentrazione sui toni acuti.
Mi è stato prescritto un farmaco (blunorm) per 1 mese per migliorare la circolazione dei vasi sanguigni nella zona interessata. Ho iniziato la terapia il 28/03/2011 e ad oggi non noto alcun beneficio.Ho eseguito inoltre un ABR (ESAME CONDOTTO IN STATO DI VEGLIA) con i seguenti risultati:
LATENZE ASSOLUTE DB non specificato PPS 2 destro I 1,50 III 3,71 V 5,34 sinistro I 1,50 III 3,63 V 5,42 TEMPI DI CONDUZIONE Destro I-III 2,21 III-V 1,63 I-V 3,83 sinistro I-III 2,13 III-V 1,79 I-V 3,92
COMMENTO E CONCLUSIONI: ABR negativo per patologie retrococleari.
L'ABR che cosa è in grado di individuare? L'effettiva ipoacusia o serve ad individuare altre eventuali patologie? E questa ipoacusia che parte da 20, staziona per circa 8 caselle sul 30 e nelle ultime quattro caselle (mi scuso per la cattiva descrizione del grafico audiometrico)arriva a toccare il punto 50 di che grado è? E' compatibile con l'età anagrafica o molto fuori norma?Premetto che non mi sembra di fare fatica a sentire la normale voce di conversazione, anzi sono infastidita dal normale volume della Tv che sono costretta da abbassare.
Vi ringrazio per un Vostro gentile commento su quanto scaturisce dall'ABR e sul tipo di ipoacusia.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Brambilla
32% attività
4% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
l'ABR permette di valutare l'effettiva soglia uditiva e di escludere che un'eventuale ipoacusia sia da imputarsi a parologie a varico del nervo uditivo.
Da quanto da lei riportato l'ipoacusia, di entità lieve-media, puòessere compatibile con ll'età. Solitamente si sviluppa una sorta di abitudine agli acufeni e si riesce a convivere con essi tranquillamente.

Un caro saluto