Utente 202XXX
Salve, ho 43 anni, sono separato e da pochi mesi ho una nuova relazione.
Purtroppo sono tornato a scontrarmi con il problema del liquido di cowper. Dico sono tornato perchè il problema mi complicava la vita anche agli inizi della precedente relazione. Purtroppo ho emissioni di liquido di cowper anche se semplicemente parlo con la mia attuale compagna che diventano copiose quando facciamo petting. La cosa è molto imbarazzante perchè mi ritrovo pio tutto "bagnato" al cospetto della mia donna. Oltretutto ho difficoltà a raggiungere una erezione completa del pene e ho notato anche che da un po' di tempo, nel corso della giornata, non ho erezioni spontanee come invece succedeva un po' di tempo fa.
Posso fare qualcosa per eliminare il problema?
GRAZIE PER IL VOSTRO INTERESSAMENTO

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Caro signore, temo che per la secrezione vi sia ben poco da fare, mentre la difficoltà a ottenere l'erezione merita un consulto presso un andrologo in carne ed ossa: in situazioni di vissuto personale come il Suo, frequentemente appaiono problemi di erezione ed è importante affrontarli correttamente. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Egregio Dr. Conti vorrei precisare che la mia difficoltà ad avere un'erezione completa avviene sempre successivamente alle secrezioni di liquido. Mi spiego meglio, se pratico con la mia compagna venti o trenta minuti di petting, durante il quale la secrezione del liquido è esagerata, quasi continua, alla fine ho molta difficoltà a raggiungere l'erezione. Al contrario se iniziamo subito con i preliminari, per poi passare in tempi brevi al rapporto sessuale, non ho problemi.
Preciso inoltre che l'erezione mattutina, il famoso "alzabandiera", al momento, non ha mai saltato un "appuntamento".
Infine volevo sapere se c'è un modo almeno per ridurre la secrezione del liquido di cowper, Le assicuro che a volte è davvero imbarazzante.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Mmmmh... da quello che racconta sembra che le Sue difficoltà erettive siano soprattutto in relazione alla vergogna che Lei prova per questa secrezione cowperiana abbondante, tant'é che quando manca ( vedi il caso dei preliminari brevi) tutto funziona. Venendo alla Sua domanda, purtroppo non c'é modo di ridurre la secrezione: a mia sensazione, l'ideale sarebbe di liberarsi di quello che per Lei sembra un vero complesso. Ci rifletta. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Egregio Dr. Conti le chiedo scusa se la disturbo ancora una volta con il mio "problemino", in verità ho notato che la difficoltà a raggiungere un'erezione dopo aver avuto abbondanti secrezioni di liquido è reale. Non solo, quello che mi preoccupa è che durante il petting non ho un'erezione, è come se la mia eccitazione si manifestasse solo con la secrezione di liquido di cowper. Secondo lei questo è legato alla troppa secrezione di liquido oppure a un problema diverso. Anche perchè, come le dicevo nell'ultima richiesta, l'unica mia erezione completa della giornata, si manifesta la mattina, prima di alzarmi dal letto, dopo di che, sonno profondo...è grave?
[#5] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Grave no davvero, ma le probabilità che vi sia una lieve disfunzione erettile ci sono, quindi Le consiglierei una visita andrologica incentrata proprio su questo problema. Cordiali saluti