Utente 202XXX
Buonasera. vorrei sapere se può creare problemi bloccare la fuoriuscita di sperma dopo la masturbazione tappando con un dito l'uretra per poi lasciarlo uscire dopo pochi secondi?grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
E' preferibile evitare questa cattiva abitudine che nel tempo potrebbe crearle qualche problema.
[#2] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Che tipo di problema potrebbe creare?infiammazione dell'uretra?o anche problemi a livello di sterilità o cose di questo tipo?grazie
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
E' difficile che possano crearsi infiammazioni nè tanto meno sterilità in seguito a tale pratica errata.
Siccome durante la eiaculazione al momenton dell'orgasmo si determina una specie di "camera di compressione" che determina la espulsione del liquido seminale con una determinata pressione: con tale pratica si potrebbe alterare tale meccanismo espulsivo.
[#4] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Ringraziandola per la celerità della risposte vorrei porle un'ultima domanda.Lei escluderebbe anche un'eventuale prostatite dovuta ad un reflusso dello sperma nei dotti?Grazie
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,


il blocco completo della eiaculazione potrebbe determinare fenomeni di "reflusso" con effetti "infiammatori" sulle ghiandole che partecipano alla eiaculazione stessa.
Se lei impedisce alla gente di uscire dalla porta della metropolitana, nel momento in cui si apre, qualcuno tra i passeggeri che si stavano preparando ad uscire, anche di corsa, potrebbe inciampare, urtare il vicino, scivolare, sbattere contro i sedili....... e farsi male
A mio parere è una pratica da non effettuare o da effettuare solo eccezzionalmente
Cari saluti
[#6] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno. Come mai queste 2 risposte diverse?e comunque un'eventuale infiammazione quali sintomi porterebbe?come potrebbe essere evidenziabile?un esame delle urine con urinocoltura sarebbe sufficiente?grazi e scusate l'insistenza
[#7] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
Se le analizza attentamente io ed il collega le abbiamo dato risposte simili: entrambi non abbiamo escluso possibilità infiammatorie, anche se a mio giudizio non sono molto frequenti; ma al di là di questo il consiglio che lei deve cogliere è quello di cercare di evitare questa abitudine in quanto innaturale.
Le infiammazioni delle vie urogenitali difficilmente passano inosservate (bruciori, senso di peso, febbre ecc.) e comunque si diagnosticano con: anamnesi (storia clinica), esame obiettivo (visita) esame urine con urinocoltura e spermiogramma con spermiocoltura oltre ad altri esami che possono essere di ausilio ed a discrezione del medico.