Utente 184XXX
Gentili dottori,
vorrei delle delucidazioni circa l’operazione con laser per la correzione della miopia. Facendo delle ricerche in internet lessi, qualche tempo fa, che i soggetti affetti ma patologie autoimmuni non possono sottoporsi a questo tipo di intervento e alcuni siti consultati riportavano anche le motivazioni. Oggi però leggo che in realtà non c’è alcuna controindicazione e che i malati autoimmuni riescono a cicatrizzare perfettamente senza riscontrare alcun problema. Ora la mia domanda è: avendo 21 anni ma soffrendo di vitiligine e tiroidite autoimmune (da quando avevo 12 anni, con 75 mg di eutirox da prendere) posso sottopormi all’intervento? O almeno esiste, anche in via di sperimentazione, un tipo di laser che per il futuro dia qualche speranza anche ai malati autoimmuni?
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, secondo la mia esperienza non ci sono particolari controindicazioni in casi come il suo, in linea di massima i rischi possono aumentare con l'entità del difetto da trattare.

cordialmente
[#2] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Sono molto contenta. La ringrazio per la risposta.
[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
in bocca al lupo!! :)
[#4] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Senta, mi scusi, non ho idea di come abbia fatto a dimenticarmi completamente della mia malformazione all’utero che mi costringe ad assumere ormoni, farlutal ed etinilestradiolo(evidentemente tendo a rimuovere il problema). In tal caso, considerata quest’altra problematica, la possibilità di usufruire della chirurgia per correggere la miopia si annulla? Per chi segue terapie ormonali è assolutamente sconsigliato un intervento simile o sbaglio?
Chiedo scusa per l’insistenza e la ringrazio anticipatamente.
[#5] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Buongiorno, l'uso di estroprogestinici effettivamente rappresenta una controindicazione per tale chirurgia, ma è possibile concordare con il ginecologo e l'oculista una sospensione temporanea di tale terapia per i tempi necessari.Se non ha dei riferimenti oculistici, le consiglio, visto che sta ad Avellino, di consultare a Napoli il Dr. Antonio Pascotto, esperto di chirurgia refrattiva e nostro ottimo specialista, i suoi recapiti li trova su questo sito.
Mi faccia sapere

cordialmente
[#6] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Davvero mille grazie per la disponibilità.