Utente 689XXX
Buonasera. Mi chiamo Daria e sono alla 21esima settimana di gravidanza. Tutto procede in modo regolare, nonostante io sia in terapia con nadroparina 3800. Stamattina è comparsa sulla coscia sinistra una chiazzeta rossa simile ad una puntura di insetto, che ora si è estesa e sembra ci siano quattro punture una vicina all'altra. In passato ho avuto quello che nel linguaggio comune è detto Fuoco di Sant'Antonio. Si è manifestato sempre in forme molto lievi, curate solo attraverso l'applicazione di una crema. Ora vorrei sapere, se quello che ho ora è ancora il Fuoco di Sant'Antonio, il mio bimbo potrebbe essere contagiato? e quali richi corre? è il caso che mi rivolga al pronto soccorso? E la mia bambina di 21 mesi è a rischio contagio?
Grazie per l'attenzione.
Daria

Valuta ospedale

[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Prima di tutto non mi è chiaro cosa c'entri il Pronto Soccorso. Non credo che la Sua vita sia in pericolo e il PS non è un ambulatorio di Medicina Generale. L'uso inappropriato del PS è una piaga gravissima tutta italiana che causa moltissimi guai senza risolvere problemi.

Lo Herpes Zoster può essere trasmesso al feto durante le prime 30 settimane di gravidanza e per questo, se la diagnosi è sicura, sarebbe utile una consulenza ginecologica. C'è da notare che qualsiasi studente sa che lo Zoster NON si cura con le creme e se ha risposto in passato a terapie locali molto probabilmente non era uno Zoster. Se è Zoster, la Sua bambina di 21 mesi è a rischio di contagio, cioè rischia di prendere la varicella, che è la forma di prima infezione da quel virus.

E' impossibile formulare una diagnosi di certezza a distanza.
[#2] dopo  
Utente 689XXX

Iscritto dal 2008
forse mi sono espressa male... avevo curato l'herpers con una pomata di zovirax... mi sembra che si chiamasse così....
inoltre, quando mi parlavo del PS mi riferivo al PS ginecologico, presente nella clinica ginecologica del policlinico della mia città...
grazie per le informazioni che mi ha dato!
Daria
[#3] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.ma Utente,

grazie per il chiarimento. La informo, comunque, che la terapia dello Zoster con l'Acyclovir topico non è appropriata e, allo stato delle mie conoscenze, non è validata, cioè non serve a nulla. La terapia deve essere per via sistemica.

Auguri
[#4] dopo  
Utente 689XXX

Iscritto dal 2008
sono stata oggi pomeriggio dalla mia dottoressa di base. Mi ha prescritto lo zovirax e la ginecologa ha acconsentito all'utilizzo, rassicurandomi sul fatto che non devo avere grandi proccupazioni per il mio bimbo.
Vorrei ribadire che anche nelle occasioni passate, il problema era di lieve entità e lo avevo velocemente risolto con la pomata. Solo in un'occasione mi è capitato di avere forti disturbi, indolenzimento e spossatezza. In quel caso la dottoressa mi aveva prescritto anche delle pastiglie, che però non ricordo come si chiamassero.
Grazie!
Daria