Utente 173XXX
Gentile dottore,
circa un mese fa ho subito un secondo intervento di asportazione di un calazio nella palpebra inferiore occhio sinistro. La prima volta l'intervento è stato fatto dall'interno della palpebra ma se ne era formato un altro (calazio) . Questa seconda volta l'intervento è stato sull'esterno della palpebra con tre punti di sutura . dopo dieci giorni ho tolto i punti e l'occhio sembrava meno rosso. Oggi a distanza di un mese ho ancora i capillari sotto l'occhio che lentamente si rimarginano (edema post intervento) mentre la zona operata è ancora abbastanza gonfia e un po' rossa (anche se neno di prima dell'intervento). Le chiedevo se cio è normale . Se deve prima riassorbirsi il livido ancora presente nella zona sottostante l'intervento (poco sopra lo zigomo)per vedersi riassorbire anche il gonfiore sulla zona operata o se invece l'intervento non è andato a buon fine. Sono preoccupato anche se non ho dolori, al tatto non sento presenza di palline ma rimane il fatto che ancora vi è infiammazione o gonfiore. Quando ho tolto i punti il medico disse che era andata bene e sarebbe scomparso il gonfiore. Ma ancora c'è.Anche l'ematoma anche se molto lentamente si sta riassorbendo .Inoltre secondo lei in queste condizioni è opportuno fare impacchi di acqua calda onde evitare il riformarsi dei calazi? Grazie della risposta che vorra’ darmi.
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buongiorno, le consiglio di attendere ancora la completa risolozione dell'ematoma e di non fare impacchi ne altro, se c'è un edema postchirurgico si risolverà da solo.

cordialmente
[#2] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2006
grazie dottore . Attendero'. Un saluto