Utente 202XXX
Gen.mo Dottore
da circa tre mesi ho un "bozzo" sull'avambraccio sx, che prima era piccolo ad oggi si è ingrandito, sono andata dal medico di base il quale mi ha prescritto una visita chirurgica perchè pensava fosse un lipoma, oggi 16.04.2011 ho fatto un'ecografia che mi ha dato la seguente risposta:
nella regione esterna dell'avambraccio di sinistra nella sede della tumefazione clinicamente palpabile si evidenzia formazione solida ad ecostruttura ipoecogeno - disomogenea che presenta modico enhancement al controllo colr - doppler.
la lelesione, della dimensione di circa 30 mm x 15 mm è posta in sede sottocutanea, presenta margini regolari e non infiltra la fascia muscolare.
necessario videat chirurgico ed esame istologico.
Mi devo preoccupare? sono molto agitata anche perchè il medico che mi ha fatto l'ecografia mi ha detto di operarmi il prima possibile.
Cordiali saluti e grazie in anticipo per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

esistono dei limiti legati ad una valutazione a distanza.

verosimilmente la tumefazione è stata apprezzata da lei solo tre mesi fa, altre cose non è dato saperle. per esempio se lei è dimagrita.

questo solo per dirle che un dimagramento potrebbe aver facilitato "l'affioramento" di questa tumefazione.

si accosti con fiducia al trattamento, verosimilmente ambulatoriale.

si rivolga al suo medico che le indicherà il percorso più breve e sicuro per il trattamento.

cordiali saluti

ci tenga informati
[#2] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Salve, ho fatto una ulteriore visita chirurgica ed il medico ha trovato molto strano che questo "bozzo" da molto piccolo in pochi mesi sia divenuto solido e grande, ha quindi richiesto una preospedalizzazione ed una risonanza magnetica a seguito delle quali dovrò affrontare l'asportazione di iò che il chirurgo ha chiamato fibroma. il medico ha infatti detto che nella maggioranza dei casi è benigno e alla visita appare "incapsulato" questo fibroma ma che prima di operare vuole togliersi il dubbio che non abbia ramificato e che non vi siano "sorprese" all'apertura.
Devo preoccuparmi, dovrò fare terapie a seguito dell'operazione tipo chemio o radioterapia?
Grazie in anticipo.
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Vuole informzioni sulle terapie quando ancora non c'è una diagnosi ? Sin qui ci sono tutti gli elementi per una diagnosi di benignità e l'approfondimento è condivisibile
per ragioni precauzionali.
Pertanto la sua ansia è da considerare eccessiva.
[#4] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Gent.mo dottore proprio oggi il chirurgo ha letto la risonanza magnetica e mi ha dato un appuntamento per una visita oncologica perchè sospetta un "liposarcoma", mi sono informata su internet e mi sento molto scoraggiata da ciò che ho letto perchè credo di aver capito che si tratti di un tumore maligno. E' guaribile? Quali sono le terapie?
Grazie in anticipo.
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Comprendo la sua "ansia anticipatoria" , ma ancora si parla di sospetto e comunque è guaribile nella peggiore delle ipotesi con una terapia chirurgica.
[#6] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
condivido l'opinione del collega che mi ha preceduto.

come consigliato dall'inizio, sia pur condividendo le ansie e le paure, si affidi al suo curante per arrivare alla diagnosi definitiva. questa potrebbe passare anche all'asportazione della massa.

cordiali saluti e buon 2 giugno
[#7] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Il 06 giugno ho fatto la visita oncologica ed il dottore mi ha confermato che è un sarcoma, spiegandomi che è un tumore raro e per capire se ci sono metastasi nel resto del corpo il 14 giugno devo fare una TAC total body + encefalo, mi ha fatto una visita ed ha letto le analisi del sangue dicendo che sebbene la visita "manuale" sia grossolana non dovrebbe esserci nulla nel corpo. Mi ha spiegato che prima di aprire o fare la biopsia ha richiesto che mi venga fatta all'istituto dei tumori di milano una valutazione chirurgica, data la rarità del la tipologia del tumore. poi a seguito della valutazione decideranno cosa fare: operare, fare terapie etc. mi sono un pò spaventata perchè credevo che dalla risonanza magnetica si potesse vedere se il sarcoma è incapsulato o meno e quindi toglierlo invece le difficoltà iniziano ad essere tante. sono inoltre spaventata che sia un tumore maligno. l'oncologo è stato molto chiaro e diretto nelle soluzioni, nelle prospettive, nelle cure ma certo la notizia già della rarità e della malignità mi ha spiazzata e poi il dover avee un' ulteriore visita a milano mi fa pensare al peggio.
[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
A parte la scocciatura di doversi recare a Milano questo consulto presenta il vantggio di poter programmare una terapia il più possibile conservativa, perchè frequentemente i chirurghi con minore esperienza sui tumori rari tendono ad essere più aggressivi, oltre ogni ragione. Quindi vada tranquilla.
[#9] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Gent.mo Dottore ieri 14 giugno 2011 ho effettuato la tac total body + encefalo e mi hanno detto inizialmente che andava tutto bene ossia polmoni, fegato, reni, cervello sono liberi da metastasi, poi dopo una ulteriore scansione hanno ravvisato la presenza di un nodulo ma che saranno più precisi nelle successive scansioni e potrò leggerlo sul referto da ritirare il 21 giugno 2011. Ora sono veramente abbattuta a causa del nodulo che credo dipenda dal sarcoma e sia quindi maligno ed infiltrante anch'esso, e avendo preso informazioni su internet ho letto la gravità del tumore al polmone e l'esiguità delle possibilità di sopravvivenza se partito da sarcoma.
sono veramente abbattuta, sparavo che almeno gli organi interni fossero rimasti illesi. che probabilità ho che le cose vadano bene nel senso almeno della sopravvivenza? mi dispiace porre questa domanda ma mi sta venendo addosso il mondo, dopo le notizie del sarcoma e poi del nodulo.
Grazie come sempre.
[#10] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>Ora sono veramente abbattuta a causa del nodulo che credo dipenda dal sarcoma >>

Credo...ma non c'è ancora alcuna evidenza per poterlo sostenere-
[#11] dopo  
Utente 202XXX

Iscritto dal 2011
Gent.mo Dottore ieri 28.06.2011 ho ritirato il referto della TAC total body + encefalo e vi era scritto che vi è la presenza di un micronodulo di 7 mm al polmone sinistro in zona apicale, mentre il resto degli organi sono puliti e nel sangue non c'è nulla; ho chiesto agli specialisti (oncologo e radiologo) se questo nodulo potrebbe essere una metastasi proveniente dal sarcoma e mi hanno risposto di no; ho quindi un pò più di speranza, lei pensa che sia realmente questo micronodulo non proveniente dal sarcoma? cosa potrebbe essere?.
Grazie in anticipo.
[#12] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ha avuto già due chiare risposte...perchè dubitarne ?