Utente 202XXX
Gentili Dottori,
ho letto già diverse richieste d'aiuto in questo merito ma non ho trovato nulla di specifico che possa risolvere i miei dubbi e dunque procedo a richiedere aiuto e spiegazioni.

Sono stato operato di circoncisione lunedì 11 del mese corrente ormai a 31 anni, apparte i dolori normali e legati alle erezioni notturne, io ho riscontrato diversi ematomi molti in corrispondenza delle iniezioni dell'anestetico e uno di dimensioni considerevoli posto alla base del pene appena sopra i testicoli di colore molto scuro e accompagnato anche da un rigonfiamento solido al tatto e sulla quale sono insensibile- può forse trattarsi di una sacca di anestetico o che ne so? Comunque è una cosa che non ho mai avuto il mio unico problema era il frenulo corto e una fimosi- e me ne sono accorto solo uscendo dalla sedazione. Oltre a cio però devo dire non ho avuto particolari dolori o fastidi, fino a ieri mi sono medicato due volte al giorno (anche più) con l'uso di soluzione fisiologica e gel betadine, se nonchè oggi, il primo giorno che non mi medico ho riscontrato una straordinaria secchezza del glande, che tutt'ora è praticamente squamato. Ho letto che potrebbe trattarsi di stenosi, ineffetti ho il glande gonfio ma pensavo si trattasse di normale decorso post operatorio, oggi poi per la prima volta ho avuto qualche leggero fastidio nel urinare. Sono molto preoccupato perchè questa pellicola si sta squamando e staccando a pezzettini dal glande, non vorrei si trattasse di qualche particolare patologia o infiammazione. Se qualcuno cortesemente potesse darmi qualche aiuto, consiglio, grazie, perchè mi sto preoccupando e non poco.

Saluti

M.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Genitle utente,
tutte le alterazioni (gonfiori, piccoli ematomi, screpolature, bruciori, ecc.) che si hanno nel periodo post-operatorio sono normalissime; l'importante è che non siano ingravescenti e che non durino per più di un mese. Comunque è ovvio che tutto ciò andrà confermato alla prossima visita di controllo.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la sua descrizione sembrerebbe quella di una comune ciorconcisione. Nel dubbio vada a farsi vedere dal chirurgo che la ha operata o nel pronto soccorso della struttura dove è stato operato
cari saluti