Utente 191XXX
Allora mi sono operato il 25 marzo scorso di varicocele con taglio all inguine e anche circoncisione necessaria non voluta, detto questo gia dall operazione in se sentivo la parte della coscia sx e inguine addormentati ma per la prima settimana lo legavo all anestetico che mi avevano dato (10 punture all inguine)dato che sentitvo dolore nell operazione ora pero siamo a +di 20 giorni e è ormai impossibile che l anestetico faccia ancora effetto, questa forma di insensibilita la sento solo nella parte sinistra cioe quella operata e anestetizzata , è una sensazione che sento al tatto , ho fatto poi caso alla cosa e ho notato con attenzione che un po di dolore si espande post rapporto sessuale, ho applicato infatti ghiaccio cercando di raffreddare la parte con buoni risultati .Non ho problemi a camminare o correre, solo indolenzimento della parte e leggero dolore nella pressione che naturalemten aumenta con i rapporti sessuali. Ho pensato che potesse essere legato alle vene e all operazione del varicocele. Se mi potete dare non per forza,ovviamente, una risposta certa ma dei consigli sul mio caso,che siano diversi dall andare dal dottore, dato che lo faro in settimana, ve ne sarei molto grato. VI ringrazio anticipatamente cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile signore, quando si esegue un taglio chirugico ,senza che vi sia una responsabilità del medico operatore, può accadere che le fibre nervose che attraversano quella parte posso ricevere un insulto che come conseguenza conduce alla presenza di parestesie,nel tempo tali disturbi tendono a scomparire.

Distinti saluti