Utente 364XXX
Ho 37 anni e nel 2006 ho subito una orchifunucolectomia sinistra per seminoma.
A febbraio 2007 in seguito a <<una tumefazione linfonodale di 15,8 mm in sede iliaca interna sinistra>>. venivo sottoposto a trattamento radiante: 20 sedute, dose totale 36Gy, campi contrapposti AP + PA, posizione paziente supina.
I controlli da allora sono continuati ed oggi in seguito a indagine TAC con m.d.c. sul referto si evidenzia << AEROLE di OSTEOSCLEROSI SI APPREZZANO A LIVELLO DELL’ACETABOLO DX 6mm, COLLO DEL FEMORE 8mm, e BRANCA ISCHIO-PUBICA 3mm>>.
Alla RM di novembre 2010 si evidenziava <<Diffusa alterazione del segnale della midollare ossea dell’emibacino di dx, dell’ala iliaca di sinistra e delle diafisi femorali in esame da sostituzione midollare in assenza di apprezzabili alterazioni strutturali>>.
Vorrei chiederVi la Vostra opinione

Grazie per la cortese disponibilità.
[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Si tratta di un aspetto dell'osso, verosimilmente non correlato alla malattia per la quale è in cura. L'osteosclerosi è un "indurimento" di alcune zone dell'osso che si rimineralizzano spontaneamente con l'età, gli stimoli fisici o traumatici, ma anche, molto più raramente, dopo radioterapia.
Nel suo caso l'RT è stata fatta a sinistra ma l'osteosclerosi è bilaterale. Quindi poco compatibile con la Radioterapia effettuata.
In ogni caso non mi sembra motivo di allarme. Ne parli con il medico che la segue e che può visionare le immagini .
[#2] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per la cortese disponibilità.
Vorrei chiederLe, se possibile, qualche centro di riferimento per queste patologie ossee.