Utente 172XXX
Buongiorno dottori,

Nel 2009 per un controllo generale del cuore ho eseguito una ecocardiografia color doppler: tutto nella norma a parte la valvola mitralica "con lembi ridondanti in particolare il LAM che risulta lievemente mixomatoso e con minimo prolasso oltre il piano OAV;

un ECG Dinamico Holter che il cardiologo mi ha detto normale (3 singoli battiti sopraventricolari, 6 singoli battiti prematuri ventricolari monomorfi, Non aritmie ipocinetiche, no pause superiori a 2 secondi, modificazioni del tratto ST e/o dell'onda T dubbie per ischemia durante sforzo) e che la modifica del tratto ST è molto comune e non indica una patologia se l'eco è normale (ho sempre fatto sport amatoriale);

Elettrocardiogramma: anche qui il cardiologo dice che va bene anche se a volte compare l'inversione dell'onda T (dice che il mio cuore è fatto così).

Quest'anno ho fatto un altro elettrocardiogramma, nella norma mi dicono e tutte le analisi del sangue (tutto a posto come anche la pressione).

Non bevo e non sono fumatore, ho 30 anni.

Vi scrivo perchè negli ultimi tempi ho notato una sensazione simile ad un rimbombo o "cuore che perde un battito" localizzata più o meno all'altezza del petto verso sinistra (mi pare). Me ne accorgo solo se sono sdraiato sul divano o a letto, o a volte se sto guidando e c'è silenzio. Non succede spesso, non mi dà sintomi e non mi sembra che il cuore cambi frequenza (non mi dà tachicardia mi pare) e volevo capire se è un'extrasistole o solo uno spasmo muscolare che niente ha a che fare col cuore o altro. Inoltre volevo capire se c'è sempre stata e l'ho solo notata in questi giorni visto che sono un tipo sicuramente ansioso sul mio stato di salute. Sinceramente non volevo rifare esami se non è necessario e quindi volevo un vostro parere (il mio cardiologo mi aveva cmq detto di rifare questi esami ogni 2-3 anni per controllo quindi al massimo li rifarò nel 2012 se anche per voi non ha senso anticipare). Grazie per la vostra attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
I Suoi sintomi corrispondono ad episodi di isolate extrasistoli, che talvolta possono rendersi percepibili o per la posizione assunta o per la particolare sensibilità verso l'attività cardiaca.
Vista la negatività degli esami cardiologici finora eseguiti, non mi sembra il caso di preoccuparsi.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per la veloce risposta dottore, mi ha tranquillizzato. Dice che non mi devo preoccupare neanche della T invertita che a volte compare nel tracciato? Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
L'inversione della polarità dell'onda T in alcune derivazioni dell'ECG è un reperto abbastanza comune e di per sè non specifico di patologie. Ovviamente, tale reperto va necessariamente correlato al soggetto in esame per la definitiva valutazione.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie ancora per la delucidazione.