Utente 201XXX
Ho un varicocele bilaterale, prevalentemente a sinistra e sto valutando un intervento o con la tecnica chirurgica oppure con la scleroembolizzazione.
In ogni caso ho letto che è cosigliata una astinenza sessuale (anche masturbazione) nei giorni succesivi all'intervento.
Penso che tutto ciò sia molto difficile, visto che pratico la masturbazione con la media di 1-2 volte al giorno. Mi è già capitato di dovere praticare astinenza per effettuare lo spermiogramma e ci ho provato anche altre volte per vedere se avevo problemi.
I problemi riscontrati sono questi:
1. psicologico: già dopo un giorno di astinenza aumentano notevolmente il livello di ansia, che potrebbe essere invece drasticamente abbassato con la masturbazione.
P.S. pur riceorrendo spesso alla masturbazione non penso solo a quello durante la giornata ho certamente altri interessi

2. fisico: dopo 2 - 3 giorni di astinenza, probabilmente a seguito dell'accumulo di sprema accumulato nell'eccitazione dei giorni precedenti arriva un certo punto che inizio a sentire dolori sempre più forti ai testicoli, al funicolo e alla prosecuzione della vena davanti all'osso del pube e anche oltre probabilmente amplificati dal varicocele ( A sx di 3° grado a volte sintomatico in situazioni quotidiane). Arrivare a questa situazione è inaccettabile ma il problema è risolvibile con la masturbazione.

Come è possibile evitare la masturbazione dopo l'intervento e nel caso non fosse evitata quali sono le conseguenze?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il motivo dell'astinenza sessuale è soprattutto legato al dolore post-chirurgico che si può scatenare al momento di una eventuale eiaculazione ma non esistono in questo senso delle controindicazioni assolute.

Comunque, se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html ;

http://www.medicitalia.it/minforma/radiologia-interventistica/536-scleroembolizzazione-retrograda-varicocele-cos.html

http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/343/Il-Varicocele :

http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/341/Varicocele-una-opinione-corrente-cioe-ortodossa-e-basata-sui-fatti ;

http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-generale/87-varicocele.html

http://www.medicitalia.it/minforma/radiologia-interventistica/536-scleroembolizzazione-retrograda-varicocele-cos.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  


dal 2013
Grazie per la risposta
In ogni caso di che dolori si tratterebbe; forti? solo nel momento dell'eiaculazione? duraturi?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

i dolori hanno sempre una componente psicologica, importante ed individuale non sempre ben valutabile.

Un cordiale saluto.