Utente 704XXX
Spett.li Medici, da un mese circa abbiamo notato in ns. figlia di 13 mesi un rigonfiamento sottocutaneo al livello del terzo tibiale anteriore. Su consiglio del Pediatra abbiamo fatto una ecografia con la seguente diagnosi: Neoformazione di circa 7mm compatibile con Ernia Muscolare o Lipoma, da tenere sotto controllo. Il Pediatra invece dice che è un Fibroma, mentre al Bambin Gesù ci hanno detto di operare subito la bambina perchè potrebbe essere un Fibrolipoma oppure una Cisti Dermoide. Premesso che il chirurgo non ha nemmeno voluto vedere l'ecografia. Io mi chiedo come sia possibile avere 5 diverse diagnosi in soli 3 medici e cosa dobbiamo fare per sincerarci che la bambina abbia davvero la necessità di essere operata. Sembra che non senta dolore alla palpazione anche se ogni tanto con il ditino indica quella sede. A chi possiamo rivolgerci o che esami possiamo fare per vedere se realmente necessita di Intervento Chirurgico con relativa Anestesia Generale? Oppure secondo voi, cosa potrebbe essere di queste 5 cose sopra dette? In attesa di vs. notizie invio cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessio Bosco
32% attività
0% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Buonasera,
una neoformazione sottocutanea in una bimba così piccola può avere diverse diagnosi istologiche, quindi è normale che ci possano essere dei dubbi, mi stupisce che nessuno abbia pensato ad un angioma.
Il razionale è quello di eseguire un follow-up seguendo la lesione con una ecografia ogni 2-3 mesi per un primo periodo.Se non cresce e non si modifica si possono effettuare dei controlli sempre più dilazionati nel tempo.
L'intervento chirurgico si dovrebbe riservare solo ai casi dubbi od in presenza di sintomatologia dolorosa.
A presto
[#2] dopo  
Utente 704XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dottore, innanzitutto grazie per l'interessamento. Poi Le devo dire che nessuno mi ha mai parlato di Angioma anche perchè, da profano, ho sempre pensato che gli angiomi fossero visibili all'esterno, questa tumefazione invece è all'interno tra muscolo e tibia. Oltre all'Ecografia di routine esiste qualche altro mezzo per controllare meglio questa "pallina"?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Alessio Bosco
32% attività
0% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Buongiorno,
Esistono tanti strumenti diagnostici: RX, TAC, RMN.
Naturalmente è solo la clinica visitando il bimbo che ci si indirizza verso uno strumento o l'altro.
A presto
[#4] dopo  
Utente 704XXX

Iscritto dal 2008
Speriamo perchè non credo si possa tenere ferma una bambina di 1 anno per fare TAC o RMN. Rifaremo l'Ecografia e poi vedremo. Ma se fosse un Angioma come mi diceva nella precedente, come si vede? NOn dovrebbe essere rosso all'esterno della sede?
[#5] dopo  
Dr. Alessio Bosco
32% attività
0% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Buonasera,
sugli aspetti clinici bisognerebbe vedere la bambina per avere un'idea. per quanto riguarda gli esami credo che una ecografia sia sufficiente.
Non si preoccupi.
A presto
[#6] dopo  
Utente 704XXX

Iscritto dal 2008
HO fatto l'ecografia a mia figlia e il risultato è questo "E' presente una formazione Ipoecogena con striature ecogene a margini regolari e ben definiti localizzata a livello prefasciale della regione laterale del terzo distale della gamba destra e che misura 0.73mm. Assenza di calcificazioni e Assenza di vascolarizzazione al color doppler. CONCLUSIONI: La formazionesopradescritta ha caratteristiche compatibili con LIPOMA; in alternativa una iniziale Ernia Muscolare"
Secondo Lei è da operare? Dove la porto?
[#7] dopo  
Dr. Alessio Bosco
32% attività
0% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Buonasera,
Io non credo si anecessaria un'operazione. Se la bambina non ha dolore è sufficiente un successivo controllo con una nuova ecografia tra un paio di mesi per vedere se è peggiorata ed un controllo in un centro di ortopedia pediatrica.
Se ha bisogno di maggiori indicazioni mi faccia sapere.
A presto.
[#8] dopo  
Utente 704XXX

Iscritto dal 2008
Preg.mo Dott. Bosco, Le confermo con piacere che aveva ragione Lei anche a distanza. Vista da un primario di chirurgia pediatrica del San Camillo di Roma, mi è stato confermato la non urgenza dell'intervento, ma solamente dei controlli a distanza di alcuni mesi per tenere sotto controllo questa neoformazione. Mi è stato detto che potrebbe anche regredire, speria,o. La ringrazio di nuovo per la Sua cortesia.