Login | Registrati | Recupera password
0/0

Streptococco b emol. gr.b

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011

    Streptococco b emol. gr.b

    qualche mese fà, dopo una spermocoltura è emersa un'infezione batterica da streptococco beta emolitico gruppo b.Il medico dopo aver visto il mio antibiogramma mi ha prescritto 10 giorni con levoxacin 500 compresse, con esito inefficace.dopo 1 mese ho ripetuto la cura con levoxacin 500 per 15 giorni, esito sempre negativo.Ho letto la posologia sul farmaco in questione, e la dose consigliata per una prostatite batterica cronica è di 1 compressa da 500 per 28 gg. Valutando la cura a qui mi sono sottoposto ho potuto riscontrare dei miglioramenti intorno al 13/14° giorno di cura, quindi alla fine, ma una volta smessa la situazione è tornata come in precedenza "piccole perdite di liquido dall'uretra".Ripetuta la spermocoltura dopo 2 settimane risulta nuovamente positiva.Comunque ho timore ad usare nuovamente la levoxacina perchè ho riscontrato qualche problema muscolare e da qualche parte ho letto che è un antibiotico un pò pericoloso.Riporto l'esito dell'antibiogramma Antibiotici sensibili: penicillina,ampicillina,amoxicillina,amoxicillina+ac.clav.,cefaclor,cefixime,cefazolina,eritomicina,azitromicina,claritromicina,clindamicina,moxifloxacina.
    Il secondo Antibiogramma Antibiotici sensibili:penicillina,oxacillina,gentamicina,clindamicina,quinpristina,tetraciclinaminociclina,levofloxacina,ofloxacina,linezolid,ac. fusidico, rifampicina,fosfomicina,nitrofurantoina,cotrimoxazolo,vancomicina,teicoplanina.
    Chiedo gentilmente un vostro parere e ringrazio per l'attenzione dedicatami



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 1712 Medico specialista in: Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Urologia
    Andrologia

    Risponde dal
    2008
    Caro signore,
    prima di avventurami in spermiocoltura con quei sintomi farei tampone uretrale standard e tampone uretrale per ricerca clamidie poi col risultato andrei da specialista.


    Dr. Giorgio Cavallini http://www.andrologiacavallini.it
    http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/ www.azoospermia.altervista.org

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Ho cambiato cura ma nulla di fatto. Bactrim x15 gg permixon x30 topster x7 benefici temporanei dopo qualche mese torna la stessa situazione. Ho fatto anche un tampone uretrale e una nuova coltura seminale con esito negativo di batteri micro plasmi e clamidie. Ma i sintomi non cambiano, prostata sempre infiammata, sensore di urinare sempre, diarrea, dolori pubici, ect ect .
    Cosa devo fare ?

    Ho letto che il ciproxin e molto efficace sulla prostata. Posso usarlo o ci sono delle particolari controindi azioni?
    Grazie per la risposta.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 1712 Medico specialista in: Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Urologia
    Andrologia

    Risponde dal
    2008
    Caro signore,
    da aprile ad oggi di tempo ne è passato., Personalmente mi farebbe piacere sapere ch3 lei è andato da specialista, e quali sono i risultati della visita. Non si pasticci da solo.


    Dr. Giorgio Cavallini http://www.andrologiacavallini.it
    http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/ www.azoospermia.altervista.org

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Caro dottor cavallini tutto quello che sopra ho scritto e stato seguito da specialisti, purtroppo però continuò ad avere i stessi sintomi.in giugno ho fatto anche una ecografia e una visita dall' urologo. Che mi ha riscontrato la prostata ingrossata e dolorante alla palpazione. E stato infatti quest ultimo che mi ha prescritto quest ultima cura con bactrim permixon e topster.



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 1712 Medico specialista in: Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Urologia
    Andrologia

    Risponde dal
    2008
    Beh allora cominciamo a captirci. Le prostatiti sono rognosette a passare per cui non perda il contatto con il collegha di riferimento. Se non lo ha mai fatto le consiglierei un test di stamey: esame urine prima e dopo massaggio prostatico che aiuta differenziare i vari tipi di prostatite. Eviti thè, caffè, alcoolici, piccanti, insaccati.


    Dr. Giorgio Cavallini http://www.andrologiacavallini.it
    http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/ www.azoospermia.altervista.org


Discussioni Simili

  1. Presunta prostatite
    in Urologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20/04/2011, 09:30
  2. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 19/04/2011, 15:47
  3. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 18/04/2011, 18:39
  4. Presunta prostatite
    in Urologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22/04/2011, 09:13
  5. Presunta prostatite
    in Urologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18/04/2011, 15:04
ultima modifica:  14/04/2014 - 0,14        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896