Utente 197XXX
buona sera,
gentili dottori ,mio padre di 63 anni ,alto 168 ,peso 82 ,esami del sangue nella norma tranne glicemia 110 e LDL 106, ex fumatore (no fumo da 11 anni)iperteso in terapia con zestril,buone codizioni di salute tranne problemi di ernia al disco e problemi a dormire di notte per senso di soffocamento che a volte lo portano a dormire seduto,a seguito di un ecg basale sono state riscontrate diffuse lievi atipie ST-T.il cardiologo a questo punto gli fà eseguire un ecg da sforzo con questo referto:
test massimale positivo per ischemia(allo STOP ST sottoslivellato orizzontale 1mm V6,ascendente 1mm V4-V5.Rapida normalizzazione entro R1,poi ST sottoslivellato discendente V4-V6 con lenta normalizzazione).Assente dolore toracico.Registrate sporadiche CPSV isolate e rare CPV isolate.Risposta ipertensiva allo sforzo.
PS iniziale 155/75 picco max.220/100 fine prova 130/80.
Prenotata ecocardiografia il 03/05/2011 e nuova prova da sforzo sepre il 03/08/2011
Si propone avvio ASA 100mg 1 al gg,Seloken 1/2 cp per 2,Simvastatina 20mg die
mio padre soffre come me di incontinenza del cardias ernia iatale egastrite e l'hanno scorso gli avevano trovato l'helicobatter che dovrebbe esser stao debellato con gli antibiotici ,comunque secondo un vostro parere il problema di mio padre può essere correlato ai problemi gastrici?
la cura che deve fare non è eccessiva?
il referto è allarmante?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il referto del test da sforzo depone per una probabile cardiopatia ischemica, che non a nulla a che vedere con i problemi gastrici di suo padre. Il test seppure dubbio per una forte positività, ha comunque convinto il collega ad un ulteriore indagine (es. coronarografico) utile al fine di una corretta diagnosi.La terapia è congrua cn quanto sospettato.
Saluti
[#2] dopo  


dal 2011
gentile dottor Martino ,la ringrazio per la tempestiva risposta,ma il dubbio che mi rimane è :
1:nel caso di un falso positivo la terapia potrebbe creare danni al sistema cardiaco?
2.per avere più chiarezza sulla patologia perchè il cardiologo vuole ripetere l'ecg da sforzo e ecocardiogramma e non fare subito una coronariografia o scintigrafia cardiaca?
grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
La ripetizione dell'esame è dovuta al fatto che il notevole rialzo pressorio durante il test abbia potuto dare un falso esito positivo, per quanto riguarda la terapia, essa di certo non danneggerà il suo cuore.
Saluti
[#4] dopo  


dal 2011
la ringrazio molto ora sono più tranquillo.
Le Auguro una Buona Pasqua.
[#5] dopo  


dal 2011
gentile dottor Martino vorrei approfittare ancora della sua gentilezza per chiedere se mio padre con la terapia ASA 100mg 1 al gg,Seloken 1/2 cp per 2,Simvastatina 20mg die può assumere LANSOPRAZOLO visti che i problemi gastrici sono aumentati? grazie