Utente 200XXX
gentili dottori,
ho ormai 26 anni e posso oramai dire che sono molti anni che non ho una erezione COMPLETA senza l'aiuto di medicinali. Anni fa mi presentai da un andrologo il quale mi prescrisse una terapia con il cialis, non avendo risontrato nessun problema dalla visita (mi fece anche un eco dopler penieno risultato nella norma). Sono atletico, non fumo, non bevo eppure il problema oramai sono sicuro che non è solo nella mia testa! Certo è che questo deficit mi comporta sicuramente anche una fortissima ansia da prestazione che a sua volta mi fa entrare in un circolo vizioso senza uscita. Durante la masturbazione raggiungo l'erezione, anche se raramente è completa e durevole e non è comunque mai nemmeno lontanamente paragonabile a quella raggiunta con il cialis.Riesco a fare sesso, ma solo con partner fisse(con le quali non ho ansia da prestazione) e che cmq mi hanno in passato manifestato il loro disappunto per la mia erezione. Non ho quasi mai erezioni mattutine che quando ci sono sono cmq molto blande e mi chiedevo se questo fatto possa dipendere dal mio sonno che non è mai molto profondo (credo per via di ansie lavorative etc).Vorrei sapere se è il caso di assumere un blando ansiolitico per verificare se il problema persiste. Ho svolto in questi giorno delle analisi del sangue e dei livelli ormonali e sono in attesa di risposte. Ho un leggero varicocele a sx che a detta dei medici non è preoccupante e devo monitorarlo con spermiogrammi annuali. Avverto spesso una sensazione generale di stanchezza e sonnolenza. Help, please. Sono quasi convinto che gli esami ormonali saranno nella norma (anche se a questo punto spero di avere qualche deficit ormonale). Vorrei sapere anche a chi posso rivolgermi in provincia di caserta o dell'acquila.cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
gentile utente, se doppler dinanico ed esami ormonali sono nella norma, allora signofica che il problema non è di origine organica, ma di tipo psicologico
[#2] dopo  
Utente 200XXX

Iscritto dal 2011
come previsto, anche gli esami ormonali sono nella norma, e sono sicuro che non si tratta di ansia da prestazione, perchè l'erezione è insoddisfacente anche durante una tranquilla masturbazione. Diche può trattarsi? Posso continuare a prendere cialis per tutta la vita?Attendo risposte
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Penso anche alla luce di tali esami che un consulto psicosessuologico sia doveroso
[#4] dopo  
Utente 200XXX

Iscritto dal 2011
grazie per le risposte,
sono perfettamente d'accordo nel ritenere che sia doveroso un consulto psicosessuologico, poichè avverto certamente ansia da prestazione, anche con partner fisse... Tuttavia sono sempre convinto del fatto che l'ansia sia nata a causa della scarsa potenza delle mie erezioni, la quale ha generato un circolo vizioso di ansie. Ritengo quindi di dover in primis superare il problema fisico. Come dicevo , dalle analisi non risulta nulla di anomalo, tuttavia anche con la masturbazione , raggiungo si un erezione, ma non la sento sufficientemente dura, soprattutto se confrontata con quella che ho sotto effetto del Cialis. Inoltre avverto sempre una sensazione di stanchezza fisica generalizzata, associata ( e forse causata) da una gran difficoltà a prender sonno la notte.
[#5] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
a questo punto non credo le sia molto utile capire cosa ha causato cosa: rimane il fatto che Lei affronta la sessualità con una certa ansia (ad es con continue prove di auto-verifica dell'erezione), e tale ansia va adeguatamente compresa e gestita.

I problemi col sonno possono essere correlati al Suo umore, che in questo periodo, anche per via dei problemi lavorativi, immagino non sia il massimo.

Le consiglio di effettuare una psicoterapia indicata per i disturbi d'ansia, come la cognitivo-comportamentale.
[#6] dopo  
Utente 200XXX

Iscritto dal 2011
gentili dottori,
con la mia attuale partner sono finalmente riuscito a trovare una complicità sessuale davvero insperata: zero ansie, ottime erezioni...
Spero solo che con una nuova futura , futurissima partner non mi si ripresentino gli stessi problemi.

Adesso ho un altro dubbio, fonte di imbarazzo soprattutto con i miei coetani: presento una sacca scrotale eccessivamente allungata , la quale oltre al disagio estetico, mi porta fastidio in alcune circostanze come ad esempio durante le partite di calcio. Può essere causata in qualche modo dal varicocele? esistono eventuali rimedi per questo
"problema" ?
grazie in anticipo