Utente 203XXX
Egr.Dott,
le chiedo gentilmente questo consulto per avere delucidazioni sullo spermiogramma di mio marito.Siamo alla ricerca del 2° figlio da circa 3 anni. Siccome non arrivava, ci siamo rivolti all'andrologia ospedaliera. Intanto,inaspettatamente, sono rimasta incinta 2 volte e 2 volte purtroppo ho perso i miei cuccioli (microaborto e a 10 settimane).
L'esito del primo spermiogramma, eseguito in Novembre, ha evidenziato:
eiaculato: 108.900.000 - giorni di astinenza: 5
colore: grigiastro - viscosità: normale - ph: 7.8
Motilità: Validamente progressiva:28% lentamente progressiva: 31% stazionaria (in Situ)17% assente(immobili)24%
MAR test: negativo
Speramtozooi Normali: 7%

Spermatozooi Anomali:
Macrocefali: 2% - Testa amorfa: 42% - Testa rotonda: 1% - residuo citoplasma:2%
Patologia Acrosoma: 46%

Lo spermiogramma ripetuto qualche giorno fa é ulteriormente peggiorato:
eiaculato: 96.000.000 - giorni di astinenza: 3 volume: 2ml
colore: grigiastro - viscosità: normale - ph: 7.8
Motilità: Validamente progressiva:45% lentamente progressiva: 21% stazionaria (in Situ)21% assente(immobili)13%
MAR test: negativo

Spermatozooi Normali: 0
Speamtozooi Anomali:
Testa amorfa: 42% - testa rotonda: 7% - residuo citoplas:1% - collo: 1% Divisione incompl:2% Patologia acrosoma: 47%.

Le mie dimande sono:
Con questo spermiogramma, é possibile rimanere incinta?
Può essere un caso, che lo spermiogramma sia così disastroso e ripetendolo, potrebbe essere migliorato?
Ci sono cure per aumentare le forme normali?
Questo mese tenteremo con la IUI, e volevo chiederle se facendo la capacitazione per procedere con la IUI questo spermiogramma possa migliorare.
le forme anormali con testa acrosoma, in seguito alla "capacitazione" in laboratorio, possono diventare buone, ovvero fecondanti(o capaci di farlo)???
Mi scusi, per la lungaggine.
Ringraziandola per la risposta, la saluto cordialmente
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività +52
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
le posssibili alterazioni della morfologia sono una dozzina e vanno cercate con esami appropiati, che sono spesso sovrapposte. Ache se fra le varie grandezze dello sperma è la più legnosa da sistemare. Consulti collega dal vivo
[#2] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta; seguiro' il suo consiglio e la settimana prossima, mi rechero' nel centro andrologico che ci seguirà per la fecondazione (IUI).
Cio' che le chiedo cortesemente di spiegarmi, é se le FORME ANORMALI per PATOLOGIA ACROSOMA, in seguito alla "capacitazione" in laboratorio, possono diventare buone, ovvero fecondanti(o potenzialmente capaci di farlo)???
cioé, da un liquido pessimo come questo, con lo zero % di forme normali,mediante la capacitazione,é possibile ottenere un liquido con spermatozooi in grado di fecondare???
mi scusi nuovamente per la lungaggine. distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività +52
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
No, se non c' è acxrosoma non si capacxitano.
[#4] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
Innanzi tutto, la ringrazio nuovamente per la sua gentilezza e disponibilità.
Secondo Lei, quindi, é opportuno tentare con la IUI, o la reputa totalamente inutile (ed infruttouosa) nel nostro caso???
Pensa che sarebbero più indicate altre tecniche di fecondazione?
Gli spermatozooi con patologia acrosoma, al di là della capacitazione in laboratorio, possono fecondare in maniera naturale???ovvero, se vicino all'ovulo giunge per primo uno spermatozoo di questo tipo, é possib che avvenga la fecondazione???
e se sì, un' embrione fecondato da uno spermatozoo acrosoma é normale o può presentare dei difetti genetici???
mi scusi ancora, ma vorrei fare un punto della situazione per individuare la strada più giusta al fine di combattere la nostra infertilità...
distinti saluti e grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività +52
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Solo alcunio non hanno acrosoma. OK per IUI.
[#6] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
Egr. Dottore, innnazi tutto la ringrazio tantissimo per avermi risposto.
Quindi, possiamo fare la IUI, ma quali spermatozooi, si potrebbero utilizzare???
lei mi ha detto che solo alcuni, non hanno acrosoma, quindi é possib che sono buoni per fare l'inseminazione, quelli con "testa amorfa"????
o altrirmenti, quali????
Mi scusi ancora, ma vorrei solo capirci di più...
la ringrazio vivamente.
distinti saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività +52
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
nella IUI non vengono selezionati sulla base della presenza o meno di acrosoma. Viene iniettato quello che che residua dopo lavaggio, ed al resto pensa la natura, la fortuna e qualcun altro che sta lassù. Non si agiti più di tanto, tranquillo.
[#8] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
Egr. Dott.
la ringrazio nuovamente per la sua disponibilità.
Quindi, gli spermatozooi acrosoma, hanno la CAPACITA' di fecondare, ho capito bene???
Nel centro di Andrologia al quale ci stiamo rivolgendo, per i problemi di mio marito, hanno giudicato l'acrosoma di mio marito, come una "caratteristica" che distingue i suoi spermatozooi, lasciando intendere che comunque non fosse nulla di grave...
Lei cosa ne pensa???
inoltre, la metodologia che hanno usato per lo spermio gramma é la colorazione di Papanicolau, che mi sembra essere tra le più severe e mnolto condizionata dall'occhio dell'operatore che la esegue e dall'esperienza dello stesso..
può confermarmelo???
la ringrazio ancora.
distinti saluti
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività +52
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
va bene così non si preoccupi ulteriormente