Utente 136XXX
Buonasera, mia madre 2 mesi fa ha avuto una foret colica renale ed è stata ricoverata. Dall'ecografia è risultata renella. Oggi ha fatto un'urografia e non è risultato nulla, sembra tutto ok... ma allora perchè ha bruciori al rene. Perchè non è risultata la renella? Ha raccolto le urine e ha notato in fondo come una nuvoletta leggera... è normale?
Grazie per ogni risposta che mi darete!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Quando qualcuno ha una colica, e non si vede alcun calcolo con ecografia, urografia o TAC, si da la colpa alla "renella". Questo termine indica l'eliminazione di urine supersature di sali, che formano cristalli (cristalluria).
Sarebbe quindi utile, ad esempio, sapere se sia stato fatto un sedimento urinario o se siano stati dosati gli elettroliti e i minerali urinari. Curioso poi il bruciore: al rene? al basso ventre?
[#2] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dr. Mangione,
quando è stata ricoverata le hanno fatto tutti gli accertamenti, anche l'analisi delle urine. È stata poi dimessa con la seguente diagnosi:
"Microlitiasi renale sinistra. Idronefrosi"
Il bruciore ce l'ha a livello renale.
La ringrazio per l'attenzione, sono un pò ipocondriaca e ho bisogno di rassicurazioni.
[#3] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Nella diagnosi di dimissione si parla però anche di idronefrosi, oltre che di microlitiasi. Mi pare che la situazione sia un po' diversa da come lei l'ha riferita nel primo post.
Il suo medico di famiglia ha preso visione della documentazione relativa al ricovero? Cosa dice in proposito?
[#4] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Il medico di famiglia non ha detto niente.
Dall'urografia non è risultata l'idronefrosi. Sarebbe potuta emergere anche da quell'esame? Possibile che sia passata? Dal referto dell'urografia sembra sia tutto ok.
[#5] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,
mi sembra difficile venire a capo della situazione in questo modo.

Se idronefrosi è stata descritta all'ecografia, sarebbe da capire:
a- se sia persistente
b- quale ne sia la causa

L'urografia non è certo l'esame migliore in entrambi i casi.
Forse la cosa migliore sarebbe ripetere un'ecografia e controllare se vi sia ancora idronefrosi.
[#6] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. Mangione,
mi scusi se La disturbo ancora.
Ieri il primario ha letto i risultati dell'urografia, da cui, come Le ho detto precedentemente, non è risultato alcun calcolo.
Il primario ha detto di ripetere tra un mese un'ecografia renale, di fare le analisi delle urine, uricemia, uricuria e di continuare una cura a base di bustine che servono per disgregare i calcoletti emersi dalla prima ecografia di 2 mesi fa.
Non capisco come mai questi calcoletti non sono risultati dall'urografia.
Come vede Lei la situazione?
Grazie della pazienza, dottore, e scusi per l'insistenza, ma ho un pò di paura.
[#7] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Scusi per il ritardo.
I calcoli potrebbero non essersi visti all'urografia:
- perchè sono passati dalle vie urinarie
- perchè si sono dissolti
- perchè sono trasparenti ai raggi X.

Il primario da lei consultato predilige probabilmente la terza ipotesi, che è molto probabile.
Sono d'accordo con l'orientamento propostole.
Non vedo, comunque, motivi di paura.
Saluti