Utente 282XXX
Buongiorno,
mi chiamo Silvio e da quando ho circa 16 anni ho un problema di mancanza di respiro.
Cercherò di essere il più sintetico possibile:

-Questo problema si manifesta sistematicamente quando la sera faccio tardi.
Al mattino seguente anche se dormo dieci ore mi sveglio stanco spossato e con questa mancanza di respiro permanente che mi costringe a rimanere sdraiato tutto il giorno e persiste fino a sera quando vado a letto.

-Quando ho tempo faccio attivita fisica (corsa). non ho mai avuto grossi problemi sotto sforzo. Se riesco ad essere costante nel mio allenamento (almeno due volte a settimana) corro non meno di 30-40 minuti senza fermarmi per ogni uscita fino ad arrivare ad un massimo di un ora.
Non ho mai riscontrato gravi problemi durante queste uscite, solo alcune volte sento come un tuffo al cuore che dura circa uno/due secondi in cui mi manca violentemente il respiro e sento come una scossa in tutto il corpo che pero poi sistematicamente svanisce senza lasciare tracce.

Qui la mancanza di respiro si fa sentire qualche volta a sforzo terminato, magari torno a casa e mentre mi sto facendo la doccia sento questa mancanza, che pero diventa molto meno fastidiosa, forse dal fatto che nel mio corpo sento i benefici della corsa.

- In questi anni ho fatto vari esami Spirometrie, Prelievi Venosi Prelievi arteriosi, Elettrocardiogrammi, Ecocardiogrammi,

l'unico esame che mi ha preoccupato è stato un TEST DA SFORZO effettuato nel 2008 al centro monzino di Milano in cui il referto ha dato questo esito:

test condotto con rampa 20, massimale per mq raggiunto, interrotto per esaurimento muscolare.
si osserva moderata severa riduzione della capacita di esercizio (VO2 di picco 20.9 ml/kg/min, pari al 45% del predetto). soglia anaerobica precoce.
lieve incompetenza cronotropa. normale ve/vco2.
non segni di imitazione vascolare polmonare o ventilatoria.
non alterazioni ischemiche del tratto st. normale incremento pressorio.
non desaturazione arteriosa di O2.
limitazione all'esercizio più verosimilmente riferibile a deconditioning.

Questa è l'unica visita in cui i risultati non sono stati normali.
Personalmente di questo test ricordo solo una sensazione di disagio ancor prima di cominciare a farlo, un grande fastidio per il tubo da tenere in bocca per la respirazione,e dai dati che vedo qui il test è durato solo 7.00 MINUTI, ai tempi ero fuori allenamento ma devo dire che forse questo poco tempo è stato determinato da una situazione psicologica che fisica.

Gli ultimi esami fatti riguardo a questo problema risalgono al 2008.

Ultimamente associato a questa mancanza di respiro sento sempre dei dolori/formicolii al braccio sinistro. Questo sintomo mi preoccupa ulteriormente dato che in questi anni non si era mai manifestato.

Grazie.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La sintomatologia che lei riferisce merita un ecocolordoppler cardiaco ed un ECG secondo Holter. Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per la risposta.

Quindi devo prima andare dal mio medico curante e farmi prescrivere queste due visite, oppure posso farlo direttamente in un centro cardiologico?

secondo quello che le ho descritto c'è motivo di preoccuparmi?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No, non c è motivo di preoccuparsi, ma una persona giovane come lei che fa intensa attività fisica dovrebbe fare anche quei due esami. Cordialmente
Cecchini
www.cecchinicuore.org