Utente 201XXX
gentili dottori
ho 21 anni e ormai i capelli nella regione temporale sono pochi. sin dalla prima adolescenza avevo la fronte alta. mio padre ha una regione fronto-parietale priva di capelli che ha solo nel distretto occipitale.
questo processo di caduta dei capelli è accelerato in modo parabolico da quando 5-6 mesi a questa parte ho iniziato ad assumere farmaci antidepressivi della categoria ssri: anafranil 150 mg e fevarin 200 mg per la cura di un disturbo ossessivo compulsivo di moderata entità ma che ancora oggi mi crea qualche fastidio.
oltre a un aumento della stempiatura ho un diradamento di capelli andando dall'avanti verso l'indietro della testa con un confine segnato dalla differenza di densità dei capelli tra la regione frontale e la corona
volevo chiedervi
1) se devo tamponare questo processo con una visita dermo-tricologica o lasciar perdere anche in ottica di un futuro trapianto
2) se per i pazienti che soffrono di un disturbo d'ansia è sconsigliato l'autotrapianto e se effettivamente c'è una correlazione tra assunzione di farmaci ssri e caduta dei capelli
3) se c'è un'indicazione sull'età a cui eseguire il trapianto e se i miei capelli "naturali" sensibili alla regolazione di ormoni continuerranno a cadere dopo un eventuale intervento se soggetti a una regolazione positiva da parte degli ssri che necessariamente dovrò continuare a prendere
grazie
cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Non pensi al trapianto (forse nono tutti sanno che senza una adeguata terapia di supporto i capelli non trapiantati continuerebbero a sparire lasciando nell'uomo un cuoio capelluto costellato di soli capelli trapiantati, in caso di calvizie completa) ma pensi piuttosto ad una corretta diagnosi dermatologica che sara' corredata da terapie efficaci (se il suo caso lo richiederà )

Saluti
[#2] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
gentile dott.Suetti
intanto la ringrazio della risposta
quello che mi interessava sapere è se la caduta dei capelli indotta dai farmaci ssri anafranil e fevarin ammesso che questa sia la causa è irreversibile o con la sospensione della terapia antidepressiva il bulbo pilifero riinizierà il suo ciclo vitale?
questo ve lo chiedo anche in relazione a una probabile terapia anti-alopecia che x ovvie ragioni dovrà sempre essere affiancata da quella anti-depressiva
cordiali saluti