Login | Registrati | Recupera password
0/0

Cistocele e elevato residuo postminzionale

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008

    Cistocele e elevato residuo postminzionale

    Buonasera,

    diciotto mesi fa ho partorito con epidurale che ha ridotto la mia sensibilità e non riuscivo ad urinare anzi proprio la vescica piena bloccava il canale del parto e non appena i dottori hanno inserito il catetere, la situazione si è bloccata e mia figlia è nata. Da allora fatico a svuotare la vescica.

    Da una prima ecografia è risultato che non la svuotavo completamente e anzi restavano più di 200 cc dopo che la minzione.

    Alla visita ginecologica mi hanno diagnostico un prolasso della vescica di 1-2 grado.

    Alla visita urologica invece mi hanno diagnosticato solo una ipermobilità uretrale e mi hanno prescritto una cistografia retrograda e minzionale.

    Ho eseguito la cistografia ma al momento di effettuare le lastre durante la minzione non sono riuscita a urinare. Il risultato è stato di modesta discesa del pavimento vescicale a circa 2.8 cm al di sotto della linea pubococcigea, modesto cistocele e, dopo svuotamento vescicale, abbondante residuo post minzionale.

    Sto prendendo l'omnic (anzi il generico)a giorni alterni.

    Cosa ne pensate? Dovrò fare anche l'esame urodinamico? Soprattutto: quando si rivela necessario operare il cistocele?

    Vi ringrazio, cordiali saluti.
    Alessandra





  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 583 Medico specialista in: Urologia

    Perfezionato in:
    Andrologia

    Risponde dal
    2007
    genmtile signora, in questi casi è preferibile eseguire un esame urodinamico per valutare come funziona la vescica in modo da verificare se il suo è un problema di tipo funzionale o anatomico


    Dott. Giuseppe Quarto. rep urologia Ist. tumori Napoli
    www.urologonapoli.com www.prevenzioneprostata.com

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    La ringrazio per la Sua rispota, in effetti è proprio l'esame che mi è consigliato anche sul referto radiologico.

    Le chiedo solo se con i soli dati che le ho fornito mi sa dire se un cistocele come il mio è curabile con esercizi/medicine o se neccesita di operazione chirurgica.

    Grazie mille.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 583 Medico specialista in: Urologia

    Perfezionato in:
    Andrologia

    Risponde dal
    2007
    purtroppo senza vedere ne le immagini ne una vista è ipossibile risponderla con precisione


    Dott. Giuseppe Quarto. rep urologia Ist. tumori Napoli
    www.urologonapoli.com www.prevenzioneprostata.com

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    La ringrazio molto per la SUa cortesia, aspetterò di vedere l'urologo e spero di non dovermi operare, anche perchè a detta dell'urologo che mi ha visitato, io non avevo un prolasso bensì una semplice e per niente preoccupante ipermobilità vescicale....
    Cordiali saluti.




Discussioni Simili

  1. Uroflussometria
    in Urologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06/04/2011, 11:38
  2. Hifu
    in Urologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19/05/2011, 17:42
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 22/05/2011, 15:53
  4. Problemi urinari
    in Urologia
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 04/06/2011, 11:55
  5. Uroflussometria
    in Urologia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 17/03/2011, 00:49
ultima modifica:  14/04/2014 - 0,11        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896