Utente 204XXX
Salve a tutti sono un ragazzo di 20 anni, 170 cm per 64 kg, sport 5 volte la settimana, non fumo, non bevo e non mi drogo. Ora venendo al mio problema partiamo dall'inizio in cui ho ragionato sulla mia situazione. 2 settimane fa mi sono recato da un andrologo visto che non avevo pieno controllo sulla mia eiaculazione e volevo chiedergli delle spiegazioni. Alla visita mi ha fatto ecografia completa di testicoli e prostata (che posso allegare) rassicurandomi e ridacchiando quasi, dicendo "ah questi giovani".Ho fatto presente che avevo piccoli problemi di erezione ma mi ha risposto che era una situazione di ansia da prestazione che sarebbe guarita da sè con qualche giorno di pausa.Cosi sono tornato a casa e pochi giorni dopo ho cercato di avere rapporti con la mia ragazza ma ho notato che il pene non diventava turgido completamente e dopo poche penetrazioni eiaculavo.Cosi ho iniziato a pensare e leggendo su questo forum ho considerato anche altri fattori che non prendevo in considerazione: Sono mesi che non ho erezioni mattutine.Attribuivo il fatto alla intensa attività sessuale che avevo ma a quanto mi hanno detto non c'entra nulla. Dopodichè non riesco ad avere erezioni complete da 2 settimane a questa parte (se non sbaglio è peggiorato dopo che per non eiaculare ho stretto in maniera vigorosa il pene alla base e anche quando avendo rapporti il pene ha sbattuto al di fuori della vagina mentre la mia ragazza era sopra), il pene diventa turgido all'80% circa, è lungo circa 2 cm in meno e spesso circa 1 cm in meno, inoltre faccio una fatica enorme a tenere l'erezione con conseguente dolore alla base del pene ed eiaculazione precoce. A tutto ciò si aggiunge che ora mi sento infiammato nella parte che va da testicolo sinistro a basso addome (fianco sx) e per il quale il medico di base mi ha prescritto esami delle urine e urucoltura per "sospetta epididimite sx" e per i quali aspetto risultati. Ora vorrei avere da voi qualche opinione o consiglio anche perchè il fatto di svegliarmi la mattina e avere il membro come un "vermiciattolo" a 20 anni mi fa innervosire.. (scusate lo sfogo ma ero considerato anche bravetto a letto ed ora pensare che non mi potrei più godere la vita mi fa impazzire!). Sono già io una persona abbastanza ansiosa e questa situazione non mi fa dormire e non penso ad altro. Attendo vostre delucidazioni non trovando altri casi come il mio. Cordialmente Gianni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,le erezioni mattutine non hanno,nel Suo caso,alcuna valenza clinica e,quindi,le abolirei dal novero sintomatologico e non mi soffermerei piu' di tanto sulla presenza o meno delle stesse.L'essere entrato "in attenzione" verso un disagio sessuale, necessita di un approfondmento diagnostico andrologico a 360 gradi,tale da confermare,o smentire,i dubbi sulla valenza sessuale,sia erettiva che eiaculatoria.Non vedo riferimenti ad indagini ormonali e vascolari che,in genere,rientrano nele competenze dell'andologo dedicato...Ci aggiorni dopo la diagnosi andrologica.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

i sintomi da lei descritti possono essere considerati abbastanza normali in alcuni soggetti giovani che attribuiscono una eccessiva importanza alle prestazioni sessuali
cerchi di stare più tranquillo e vedrà che tutto dovrebbe sistemarsi, in caso contrario vada da un andrologo a Borgo Roma
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Dimenticavo di aggiungere che negli ultimi giorni poi nell'eiaculazione sento come se lo sperma rimanesse in parte bloccato nelle cavità del pene (alcune volte non ho quasi eiaculazione).

@Dr. Izzo: Quindi lei mi sta dicendo che l'andrologo avrebbe dovuto fare anche delle indagini ormonali e vascolari?

@Dr. Pozza : La ringrazio della risposta ma se sono arrivato a scrivere qui e a recarmi da un andrologo vuol dire che i problemi ci sono..Non avere erezioni decenti da 2-3 settimane per un soggetto giovane ed atletico come me è allarmante.
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...a questo punto,solo una diagnosi andrologica a 360 gradi puo' impedire che il quadro clinico degeneri grazie all'ansia (giustificata).Cordialita'.
[#5] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Oggi ho ritirato gli esami delle urine che come esito danno:

DENSITA’ 1 030
pH 5,5 5,5 - 6,5
PROTEINE 150 mg/g Creat. Inf. 80
GLUCOSIO ASSENTE
ACETONE TRACCE
PIGMENTI BILIARI 1,0 mg/dL
UROBILINA 1,0 EU/dL
EMOGLOBINA ASSENTE
U-GLOBULI ROSSI ASSENTI
U-GLOBULI BIANCHI RARI

E l'urocultura da: nessuno sviluppo

Ora sono in attesa di parlare col mio medico di base
[#6] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Domanda che può suonare sciocca ai più ma applico il "chiedere è lecito, rispondere è cortesia" ..
Potrebbe essere che una dieta eccessivamente rigida mi abbia portato ad avere questi problemi?Non ne ho mai avuti prima..Ed ora tra questa dieta assurda e il tram tram quotidiano magari mi sono sovraccaricato di stress e questo influisce...Perchè il mio medico di base mi sta facendo fare esami del sangue per escludere mononucleosi,astenia,anoressia e proteinuria..
[#7] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Per tenervi informati e per essere d'aiuto a eventuali lettori continuo ad aggiornarvi. Stamattina visita urologica e il dott. dopo aver constatato che non ho nessun problema durante un'analisi della prostata ha "forse" e si spera trovato il problema che non mi permette di avere erezioni soddisfacenti...Si tratta di una infiammazione ai termini dell'uretra,proprio alla base del pene ed ora mi ha prescritto degli esami come spermicultura e tampone uretrale per capire meglio se ho preso qualche infezione ;)
[#8] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Ad oggi nulla è migliorato...faccio sempre difficoltà ad avere erezioni..arrivo presto all'orgasmo e talvolta faccio anche fatica a eiaculare.. Non riesco davvero a capire cosa può essere visto che non trovo nessun caso simile al mio...Spero qualcuno di voi riesca a darmi un parere..
[#9] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Anche se parlo col muro vi aggiorno che dopo aver fatto tampone uretrali e spermiogramma i risultati danno una positività all'ureaplasma urealyticum che sto curando con klacid 500 mg mentre per lo spermiogramma i risultati non sono molto confortanti poichè danno il 6% di forme tipiche e il 94% di atipiche e secondo il medico che le ha lette gli spermatozoi sono poco "mobili".. In ogni caso non è il mio problema attuale poichè ripeto che non riesco ad avere erezioni soddisfacenti (come prima per intenderci), il pene non diventa completamente turgido. Può essere legata con l'uretrite questa difficoltà di erezione? Io non so più che fare..